#GAMECHANGERS
Gamechangers

Cambiamento climatico: una sfida che coinvolge tutti

Ogni azione è importante per affrontare la crisi climatica e rendere l’Italia più verde

Il clima del nostro Pianeta sta cambiando in modo preoccupante. Le temperature e i modelli meteorologici, infatti, si stanno alterando a causa delle emissioni di gas serra prodotte dalle attività umane; oggi la Terra è 1,1°C più calda rispetto alla fine del XIX secolo e l’ultimo decennio è stato il più caldo mai registrato.
Le conseguenze del riscaldamento globale si ripercuotono, negativamente, sia sull’ambiente che, di conseguenza, sulla vita delle persone.

Per invertire questa tendenza, è fondamentale adottare stili di vita sostenibili e impegnarsi attivamente attraverso scelte quotidiane più consapevoli e responsabili a favore dell’ambiente. 
Un impegno che E.ON porta avanti da anni e che concorre alla realizzazione della missione dell’azienda: rendere l’Italia più verde, #MakeItalyGreen.

Con questo obiettivo, E.ON ha organizzato una serie di iniziative a Manerba Del Garda.

Un movimento per rendere l'Italia più verde

Per richiamare l’attenzione sulla diminuzione del livello dell’acqua del Lago di Garda, E.ON ha commissionato la realizzazione di un’installazione d’impatto: una barca sospesa sul lago, posizionata a 75 cm dalla superficie.
Questi sono i centimetri che, in base alle rilevazioni dell'Agenzia Interregionale per il fiume Po (A.I.PO), il Lago di Garda ha perso in media negli ultimi quattro anni; una conseguenza del cambiamento climatico, causa di prolungati periodi di siccità.
Tale preoccupante situazione mette seriamente a rischio l’intero ecosistema locale, danneggiando sia la flora e la fauna lacustri, sia la comunità locale, per la quale il Lago è fonte di sostentamento.
L’installazione è stata realizzata dall’artista siciliano Domenico Pellegrino.

E.ON ha, inoltre, organizzato un evento, per sensibilizzare il maggior numero di persone riguardo al tema.
L’incontro ha riunito esperti scientifici e associazioni del territorio, per permettere di confrontarsi sulle cause e gli effetti del cambiamento climatico; è stato, anche, l’occasione per riflettere su quali potrebbero essere le soluzioni da adottare.

L’evento, che si è tenuto il 31 maggio, è stato moderato dalla conduttrice Caterina Balivo e ha visto la partecipazione di Frank Meyer, CEO E.ON Italia, con vari esperti del settore, come Mario Giuliacci, Meteorologo e docente di meteorologia; Andrea Giuliacci, professore di Fisica dell'Atmosfera Università di Milano Bicocca e meteorologo Meteo Expert; Gianluca Zanichelli, Direttore Vicario Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPO); Massimo Ghidelli, Presidente Consorzio Lago di Garda Lombardia e Anna Zaffaroni, Naturalista e divulgatrice scientifica Verdeacqua.  
Erano presenti anche Riccardo Podavini, Vicesindaco e Giovanni Barberi Frandanisa, Segretario Comunale del Comune di Manerba del Garda.

Infine, per invitare, ulteriormente, le persone a essere parte attiva nel contrastare i cambiamenti climatici, dipendenti E.ON e cittadini si sono uniti in una catena umana, dando vita ad un flashmob nei pressi dell’istmo dell’isola di San Biagio; un modo per simboleggiare quanto le azioni di ogni singolo individuo siano in grado di fare la differenza.

Un fil rouge unisce le iniziative, partendo idealmente dal prendere coscienza del problema del cambiamento climatico (la barca sospesa), quindi arrivando ad attivarsi per affrontarlo, mettendo in atto comportamenti che contrastino il fenomeno e sottolineando l’importanza di agire insieme (come una catena umana).

Insieme, verso un futuro più sostenibile

Tutte le iniziative realizzate a Manerba del Garda fanno parte della campagna di comunicazione multicanale Make Italy Green, che vede in Caterina Balivo il suo volto rappresentativo: la presentatrice tv è stata scelta per il suo impegno nell’ambito della sostenibilità.
Il tutto si inserisce in un progetto ancora più ampio intrapreso da E.ON, che mira ad accompagnare il Paese verso la transizione energetica.
Ciò contribuisce a perseguire la missione di E.ON: rendere l’Italia più verde attraverso un movimento collettivo che condivida valori e azioni, volti a contrastare i cambiamenti climatici e a ridurre l’impronta delle persone sul Pianeta.

Insieme, verso un futuro più sostenibile

Per questo, l’Azienda è impegnata, da anni, in diversi progetti legati a sostenibilità e ambiente.
Tra questi, Boschi E.ON, un'iniziativa nata nel 2011 per riforestare il territorio italiano, Energy4Blue, che tutela gli ecosistemi e la biodiversità marina in collaborazione con associazioni internazionali, come UNESCO, e locali.
Viene dedicata attenzione anche a bambini e ragazzi; Scuole E.ON, infatti, si propone di offrire, alle scuole, opportunità di confronto sui temi legati alla sostenibilità e al cambiamento climatico. Ad oggi, sono stati coinvolti oltre 30.000 studenti italiani.
Infine, E.ON Academy supporta la formazione nel settore dei green jobs.

Un percorso da fare insieme, verso un futuro sostenibile, a favore delle generazioni di oggi e di quelle di domani.

Maggiori informazioni sono disponibili visitando il sito e la pagina Facebook di E.ON.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento