Mercoledì, 3 Marzo 2021

Casa salubre: i consigli indispensabili per migliorare la qualità dell'aria

Avere aria pulita nelle stanze della propria abitazione è indispensabile per evitare di incorrere in spiacevoli allergie e problemi di salute. Specie in un periodo in cui la maggior parte delle persone sono costrette dentro le quattro mura di casa

Quante volte si sottovaluta l'importanza di avere una casa al 100% sana? Spesso è difficile valutare la presenza di acari, batteri e polvere tra le quattro mura domestiche, motivo per cui è indispensabile seguire ogni giorno delle "best practice" per contrastare al meglio l'inquinamento e tutelare il nostro benessere fisico.

Ne va della nostra salute e della vivibilità in quello che è il luogo nel quale trascorriamo la maggior parte della giornata. Mantenere l'ambiente domestico salubre non è poi così difficile, si tratta davvero di seguire qualche piccolo accorgimento - che dovrebbe diventare routine - per assicurarsi spazi puliti e sani.

Come rendere sana l'aria di casa

Per rendere più pulita e sana l'aria che respiriamo in casa, è possibile ricorrere a metodi "naturali" e allo stesso tempo affidarsi a prodotti e piccoli elettrodomestici specifici come deumidificatori, purificatori d'aria e aspirapolveri: su eBay.it, il marketplace per chi vende ma anche per chi acquista, è possibile trovarne una vasta scelta. Specie in un periodo in cui le persone trascorrono molto più tempo del solito in casa, tra restrizioni e smart working, è indispensabile mantenere sempre l'equilibrio all'interno degli ambienti, purificandoli. Vediamo di seguito alcuni consigli indispensabili.

  1. Areare i locali di frequente, in particolare la mattina, dopo che sono rimasti chiusi a lungo nelle ore notturne. Non aver paura di spalancare le finestre, compatibilmente con la frequentazione degli ambienti domestici, specie nella stagione più fredda.
  2. Sarebbe buona norma utilizzare aspirapolveri in grado di non disperdere particolato nell'ambiente: in questo senso gli aspirapolveri Dyson offrono una pulizia completa delle superfici, valorizzando anche la qualità dell'aria.
  3. L'umidità è una brutta bestia, lo sapranno sicuramente le persone che non abitano in case o appartamenti con la migliore esposizione al sole. All'interno della propria abitazione il tasso di umidità non dovrebbe mai superare il 50%, il rischio, infatti, è quello che le pareti si ricoprano di muffa e acari. Un buon deumidificatore è ciò che serve in questi casi, per ridurre l'umidità percepita all'interno delle stanze, ed evitare di inquinare ancor di più gli ambienti. Muffa e batteri non sono alleati della salute dell'uomo, e possono essere la causa di fastidiose allergie.
  4. Un purificatore d'aria è complementare ad un buon deumidificatore: attraverso un filtro intrappola le particelle inquinanti presenti nell'aria, liberando le stanze di polvere, fumo e polline.
  5. Ricorda di cambiare ad ogni inizio di stagione i filtri del condizionatore, dove si annidano pollini primaverili, ma anche batteri e funghi. Una pulizia carente causa anche la cossiddetta allergia da aria condizionata, che può creare problemi soprattutto a persone che soffrono di allergie a polvere e acari.

Alcuni consigli utili

Le buone pratiche che si possono mettere in atto per rendere l'aria della propria abitazione più salubre, tuttavia, sono numerose. Molte possono sembrare banali, ma è proprio per quello che spesso si tende a non darci troppa importanza. È così che sarebbe buona norma:

  • evitare di fumare dentro casa
  • avere in casa delle piante, in grado di aiutare ad ossigenare l'aria
  • occuparsi periodicamente della manitenzione degli impianti, specie quello del gas
  • prediligere solo prodotti naturali per la pulizia della casa
  • ventilare con maggior frequenza le stanze maggiormente soggette all'umidità
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa salubre: i consigli indispensabili per migliorare la qualità dell'aria

Today è in caricamento