Venerdì, 18 Giugno 2021
Home & Life

Piccole e medie imprese italiane in crisi? Per sostenerle, gli acquisti di Natale si fanno online

In uno scenario economicamente compromesso come quello attuale, eBay promuove il contatto tra piccole e medie imprese e un bacino di milioni di acquirenti attivi in Italia

Quello di quest'anno non sarà il Natale di sempre. Il coronavirus ha sconvolto le vite di tutti, ha portato il mondo intero sotto il giogo della pandemia e ha fatto entrare l'Italia, così come tutti gli altri Paesi, in una crisi economica difficile da sostenere. Se da una parte il lockdown e i provvedimenti restrittivi imposti dal Governo si sono resi necessari per contenere i contagi e combattere la circolazione del virus, dall'altra le ripercussioni sull'economia sono state devastanti. La crisi ha toccato quasi ogni settore, e oggi sono moltissime le piccole e medie imprese italiane che si trovano in ginocchio, a lottare per non chiudere.

È in questo contesto che ci si trova ad affrontare le feste natalizie, per antonomasia il periodo dell'anno in cui si riuniscono gli affetti e ci si scambiano gli auguri e i tradizionali regali. Proprio sul fronte dei doni, come si comporteranno gli italiani quest'anno? Se è vero che con la crisi è doveroso sostenere le attività di vicinato, è altrettanto vero che non si può prescindere dal sostenere direttamente le aziende del nostro Paese. In questo scenario entra in gioco eBay, marketplace leader nel campo delle vendite e degli acquisti, che si pone come partner e abilitatore di business per le piccole e medie imprese italiane, grazie ad un modello di business che mette in comunicazione la domanda e l'offerta.

eBay dalla parte delle piccole imprese

Su eBay, ad oggi, solo in Italia ci sono migliaia di venditori professionali colpiti duramente dalla crisi da coronavirus: cosa c'è di meglio, quindi, di mantenerli ancora in vita, attivi e competitivi sul mercato acquistando direttamente online? Un dato è importante: uno studio commissionato da eBay alla società di ricerche di mercato Kantar ha messo in luce che il 21% degli italiani ricorrerà agli acquisti natalizi online; si tratta di una percentuale che potrebbe crescere con gli acquisti last minute a cui molti ricorrono e che per mancanza di tempo materiale affidano alle ricerche sul web. In un anno segnato da chiusure forzate ed eccezionali, questo è il vettore che può far sperare in una prima, per quanto parziale, ripresa.

Secondo la ricerca di mercato affidata a Kantar il 32% degli italiani è previdente, dedica tempo alla ricerca dei regali perfetti e inizia a spuntare la lista regali già a partire da novembre; al contrario, invece, il 10% si accomoda nella fascia dei ritardatari cronici, procrastinatori che si ritrovano a ridosso delle feste, anche pochi giorni prima del Natale, a correre contro il tempo per completare tutti gli acquisti. I ritardatari puntano molto su prodotti di profumeria (21%), libri (16%) e prodotti per la casa (13%). Un dato non dovrebbe sorprendere: sono più gli uomini (42% del totale) che le donne (36%) a ricorrere al mese di dicembre per comprare i regali di Natale per i propri cari.

Acquisti su eBay per supportare le piccole e medie imprese

Il tempo stringe, ma mancano ancora molti giorni al Natale (vedendola in modo ottimistico) e di sicuro i ritardatari del carrello non si contano solo sulle dita di una mano. Gli acquisti natalizi online sono un'occasione importante, soprattutto se permettono di aiutare quelle piccole e medie imprese che in questo periodo stanno soffrendo. Molte hanno deciso di convertirsi all'eCommerce per trovare uno sbocco e una possibilità nuova di andare avanti, appoggiandosi ad eBay, che da sempre non vende e non compra nulla direttamente, ma si pone come abilitatore di business per le imprese, mettendo a disposizione una piattaforma con la quale poter raggiungere, solo in Italia, un bacino di milioni di acquirenti attivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccole e medie imprese italiane in crisi? Per sostenerle, gli acquisti di Natale si fanno online

Today è in caricamento