rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
publisher partner

Mascherine lavabili per ridurre l’impatto ambientale

La prima FFP2 certificata e riutilizzabile fino a 50 volte in Italia: una soluzione sicura, pratica e dal design unico

La pandemia ha cambiato le nostre vite creando uno stato di emergenza perenne. Le conseguenze non sono visibili soltanto dal punto di vista sanitario, ma anche nel mondo del lavoro, nelle abitudini delle persone e nel loro stile di vita, nei consumi. Quest’ultimo punto tocca un tema molto attuale: la questione ambientale.

La diffusione del covid ha per esempio causato un aumento – inevitabile – di richieste e di produzione di mascherine protettive, indispensabili ancora oggi alla luce della nuova variante omicron e dell’impennata di contagi degli ultimi mesi. Se da una parte cresce sempre di più l’interesse verso tematiche ecologiche e verso un’idea di sviluppo sostenibile, non può quindi essere ignorato il problema dello smaltimento: la maggior parte delle mascherine, infatti, sono usa e getta.

Contro gli sprechi e per il comfort

Le mascherine non possono essere riciclate e secondo alcuni dati Onu si prevede che circa il 75% di esse sarà disperso nell’ambiente o, addirittura, nel mare, andando a influire ancora di più su ecosistemi già precari e acuendo il problema dei rifiuti plastici.

Visto il perdurare dell’obbligo del loro utilizzo anche all’aperto, e non sapendo per quanto tempo ancora dovremmo indossarle, occorre trovare soluzioni che riducano l’impatto ambientale, sicure e che ne facilitino l’uso in termini di comodità per chi le utilizza.

La prima mascherina FFP2 lavabile fino a 50 volte

La risposta arriva da Unica, azienda italiana che ha lanciato sul mercato italiano la prima mascherina FFP2 lavabile fino a 50 volte (a mano, e a massimo 40 gradi). La mascherina è certificata come Dispositivo di protezione individuale (DPI) classe III. Ha un’alta efficacia nella prevenzione del contagio e può essere indossata anche per più di 24 ore: è infatti studiata per ottenere la massima filtrazione grazie alla sua composizione in 5 strati di tessuti che aiutano a prevenire l’accumulo di calore e di umidità all’interno e ne migliorano  la respirabilità. Il trattamento TEX-NanoTech rende complicata la vita agli agenti patogeni, portando ad una scarsa o nulla adesione del virus sul tessuto. È questa tecnologia, inoltre, a rendere riutilizzabile la mascherina, perché ogni volta che la superficie viene pulita si attiva un effetto auto-rigenerante.

Il suo design made in Italy è unico. Oltre agli strati ultra-filtranti, i laccetti regolabili garantiscono finalmente comodità e facilità di respiro a chi la indossa: non sarà più un peso dover portare la mascherina anche per ore.

DSC03240-2

Unica FFP2 è disponibile in tre taglie, big, standard e small, e in un'ampia gamma di colori e fantasie. Ma soprattutto personalizzabile: oltre al tessuto di cotone ipoallergenico, grazie agli O-ring inseriti negli elastici si può regolarne la lunghezza, così che sia facilmente adattabile al proprio viso.

Le mascherine Unica possono essere acquistate direttamente sullo shop online.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento