Mercoledì, 28 Luglio 2021
Natale

Dieta e Natale: un menu light per chi vuole stare in forma anche durante le feste

Chi lo ha detto che Natale fa rima con kg in più sulla bilancia? Ecco qualche idea per organizzare i nostri pranzi delle feste con gusto strizzando l'occhio all'asticella della bilancia

Anche quest'anno è arrivato Dicembre con la sua magia, l'atmosfera avvolgente e le tradizionali decorazioni, ma stavolta non avete voglia di trascorrere la cena della Vigilia, il pranzo di Natale, il cenone di Capodanno e ogni altro pasto tipico delle festività natalizie con un doppio peso sullo stomaco: quello del cibo abbondante e ricco di grassi ingerito e quello del senso di colpa per aver esagerato e dover correre ai ripari!

Chi dice che il Natale in famiglia debba essere per forza associato ai pranzi interminabili, pieni di portate abbondanti e caloriche? Se fino a qualche anno fa esagerare a tavola in questo giorno di festa era quasi una regola fissa, adesso molti italiani vogliono mangiare sano e leggero anche a Natale per non dover rischiare di mettersi a dieta dopo le feste.

Ecco allora un menù di Natale perfetto per chi non vuole rinunciare ai piaceri della tavola soprattutto nei giorni di festa, senza però strafare e perdere d’occhio l’ago della bilancia; riuscirete anche a stupire i vostri ospiti senza rinnegare la tradizione ma evitando abbuffate e quel senso di pesantezza tipico delle feste che conosciamo tutti fin troppo bene. A fronte di una scelta così saggia, non vi resta che ridurre le porzioni, optare per metodi di cottura leggeri, come quelli a vapore e al forno, e cercare di evitare alimenti ipercalorici come la carne di maiale, il mascarpone e i fichi secchi, lasciando invece spazio a pesce, carni bianche, verdure di stagione e frutta fresca.

L’aperitivo

Per cominciare, al momento dell'aperitivo, potreste allestire piatti in versione finger food su un tavolo diverso da quello centrale a cui vi siederete per gustare le altre portate. Per un brindisi d'auguri d'inizio pranzo proponete un drink analcolico alla frutta, perfetto per gli astemi e per i bambini, e uno leggermente alcolico ma con poche calorie, come una semplice flute di spumante leggero, con circa 30 calorie per bicchiere. Puntate su stuzzichini leggeri, come delle squisite polpette quinoa e zucca, gustose ma delicate grazie agli ingredienti altamente digeribili utilizzati per prepararle, ma anche dei semplici spiedini di frutta e verdura fresca o una classica giardiniera, magari con salse d'accompagnamento leggere come un guacamole cremoso a base di avocado, lime e Yogurt alla greca bianco. Aprite le danze con dei gustosi pomodorini ciliegino ripieni di pisellini e crema di yogurt greco allo zafferano, piccoli concentrati di sapore e leggerezza, oppure con un'insalata sfiziosa a base di indivia, melagrana, finocchi, olive nere e spicchi d’arancia.

I primi piatti

I primi piatti classici del pranzo di Natale sono da sempre la pasta ripiena, le lasagne e i tortellini in brodo, piatti appetitosi ma che rischiano di appesantirci davvero troppo, soprattutto se consideriamo che rappresentano solo una delle varie portate presenti in un pasto del genere. Per alleggerire il menù senza dover rinunciare alla tradizione della minestra potete optare per un consommé di carne, per dei tortellini in brodo realizzati con farina integrale e il solo albume delle uova o, ancora meglio, per creme di verdura e zuppe preparate con cotture lente che tendono ad abbattere in modo decisivo le calorie.

Potrete pensare di affiancargli un altro primo piatto più corposo, come delle delicate ma squisite crespelle ai funghi e prosciutto cotto, una sorta di crêpes salate che dovrete farcire prima della cottura in forno. La presenza tra gli ingredienti di questa ricetta di prodotti senza lattosio consentirà un’alta digeribilità alle vostre crespelle e un occhio di riguardo speciale nei confronti di un'alimentazione all'insegna del benessere e della salute. Se preferite affiancare un piatto a base di pesce alla vostra vellutata, allora potete optare per inserite il salmone o le acciughe nel ripieno delle crespelle.

I secondi

Per realizzare dei secondi piatti più leggeri ma comunque appetitosi, cercate di prediligere carni magre come il pollo e il tacchino, di cuocerle direttamente in forno, evitando di rosolarle prima in padella, e soprattutto di rinunciare a fondi, sughi e intingoli vari a favore di salse leggere a base di yogurt, limone, spezie ed erbe aromatiche.

Sarà buonissimo un polpettone di tacchino con mele e pistacchi: la scelta di un taglio magro di carne bianca, rispetto alla carne rossa, migliorerà il profilo nutrizionale del piatto e l'aggiunta della frutta fresca e dei pistacchi non salati, che di per sé contribuiscono a ridurre il livello di grassi e zuccheri nel sangue, oltre a migliorare l’impasto, conferendogli la giusta umidità, arricchirà di vitamine, minerali e fibre questa ricetta, accrescendone il potere saziante a fronte di un ridotto apporto calorico.

In alternativa o in aggiunta, se preferite un secondo di pesce o se avete deciso di proporre un menù mari e monti, concedetevi un'ottima insalata di polpo da accompagnare. Un altro ruolo importante per un cenone di Natale potrà averlo del pesce grigliato, vi basterà grigliare il vostro pesce e farlo condire ai vostri invitati con del succo di limone, che avrete preparato in precedenza, oppure lasciando nel vassoio delle fette di limone.

Cosa scegliere invece per i contorni? Sicuramente verdure di stagione cotte al vapore o grigliate, ad esempio delle melanzane e delle zucchine, oppure una classica insalata di rinforzo che sappia rinfrescare il palato dopo un pranzo leggero ma indubbiamente ricco di sapori. Consigliati anche i legumi, come ad esempio dei piselli stufati con carote, sedano e menta fresca, oppure le tradizionali lenticchie, alimento benaugurale tipico delle festività natalizie.

I dolci

Che Natale sarebbe senza dolci? Per fortuna non è necessario rinunciarci, neanche se si è deciso di preparare un pranzo leggero. Certo, il pandoro e il panettone non sono certo dessert dietetici ma sono anche due classici irrinunciabili delle feste natalizie e quindi, se li amate, non dovete privarvene. Vi basterà scegliere quelli preparati secondo la ricetta classica, evitando quelli farciti con creme o cioccolato. Se invece preferite variare dai dolci tradizionali natalizi, potete optare per un dessert al cucchiaio facile e veloce da preparare, goloso ma leggero, come un crumble alle mandorle oppure optare per una mousse di yogurt insieme a della frutta in pezzi o magri dei frutti rossi.

Non ci resta che augurare un Buon Natale a tutti, ma soprattutto buon appetito!

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieta e Natale: un menu light per chi vuole stare in forma anche durante le feste

Today è in caricamento