Venerdì, 25 Giugno 2021
Natale

La tecnologia salva questo Natale atipico

Il pranzo o la cena con i parenti quest’anno saranno diversi, ma ci sono alcuni trucchi per stringersi ugualmente attorno ai parenti

Appena un anno fa lo spot di Natale di Apple ci raccontava il ricongiungimento familiare attraverso gli occhi di due bambine e il loro nonno: al centro di ogni scena e protagonista del commovente finale l’iPad, ‘porta’ di accesso ai ricordi e a ogni legame.

Il potere della tecnologia è ancora più comprensibile oggi, in quello che ci sembra un altro mondo. Se i racconti delle aziende per il Natale 2020 hanno dovuto adeguarsi alla pandemia, i motivi di fondo rimangono sempre gli stessi, semmai ancora più accentuati: avvicinare le persone.

Come ridurre il distanziamento sociale a Natale?

A questa domanda si potrebbe rispondere in modo semplice. Se da mesi ormai, per molti di noi lo Smart working è diventato la normalità e ci sembra ovvio vivere l’ufficio in maniera diffusa tra videocall e condivisione di schermi, messaggi su Slack, mail e videopillole di formazione, diciamolo: possiamo trovare una soluzione anche per la cena o per il pranzo di Natale con i parenti.

Videochiamata di gruppo

Durante il primo lockdown andavano di moda gli aperitivi su Zoom, una delle piattaforme più utilizzate al mondo, in cui si possono collegare fino a 100 persone. Perché non riproporlo per le feste? Noi immaginiamo una tavola imbandita, proprio come ogni anno, e al centro un tablet con cui raggiungere i nonni, i cugini, i nipoti, insomma: un pranzo o una cena di Natale con le stesse persone di sempre. Un solo consiglio: comprate un buon microfono.

Scartare i regali insieme

Houseparty è un’app che somiglia più a un social network, pensata per i più giovani, in cui gli utenti possono creare diverse stanze e passare dall’una all’altra molto facilmente. Sembra fatta a posta soprattutto per i più piccoli, per cui il momento in cui si scartano i regali è forse il più atteso: perché non scartarli insieme anche se a distanza?

Netflix party per il dopocena

È dal 1997 che aspettiamo la vigilia – ammettiamolo – per il classico appuntamento con Una poltrona per due, il film con Eddie Murphy che più di tutti ci ricorda il Natale. Se siete abbonati a Netflix, attraverso un’estensione di Google Chrome che si chiama Netflix Party potrete guardare film o avviare una vera e propria maratona di Natale con i vostri parenti e commentarli insieme in tempo reale!

Il momento dei giochi da tavolo

A un certo punto della cena o del pranzo di Natale qualcuno sarà impaziente di giocare. Nonostante le difficoltà del caso, il momento sembra irrinunciabile. Ecco, che a venire in soccorso degli irriducibili è Tabletop Simulator, forse quello che più annulla le distanze. I giocatori, infatti, si ritroveranno davanti a un tavolo e con pochi click si potranno raccogliere, consegnare, giocare le carte. Anche questo Natale è salvo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tecnologia salva questo Natale atipico

Today è in caricamento