rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
publisher partner
navigazione-laghi

Scopri le crociere nell'isola del Garda a bordo della storica motonave Zanardelli

Un’ottima opportunità per partire alla scoperta delle bellezze dell'isola

L’isola del Garda è uno dei tanti tesori “nascosti” del Lago di Garda, un luogo incantato che ha avuto mille vite, a partire già dall’epoca Romana.
Dopo la decadenza dell’Impero Romano, per esempio, fu una meta gettonatissima per i numerosi pirati che si recavano nell’isola cercando rifugio o per attaccare le altre navi che solcavano le acque del lago.

Come raggiungere l'isola del Garda

Per raggiungere l’isola del Garda e immergersi nella sua storia, si può approfittare delle crociere a bordo della storica motonave Zanardelli della Navigazione Laghi.

Il servizio di Navigarda prevede diverse località da cui partire e comprende, in un unico biglietto, la crociera e la visita guidata nella villa e nel giardino dell’isola del Garda. Le date disponibili sono le seguenti:

  • 2 Giugno, 5 Luglio, 13 Agosto e 15 Settembre con partenza da Peschiera, Lazise, Bardolino e Garda;
  • 28 Giugno, 22 Luglio, 28 Agosto con partenza da Desenzano e Sirmione;
  • 30 Agosto e 6 Settembre con partenza da Riva, Limone e Malcesine.

Le crociere di Navigazione Laghi sono un’ottima opportunità per partire alla scoperta in giornata dell’isola del Garda e per “conoscere” da vicino un protagonista storico del Lago di Garda come lo Zanardelli, che naviga nel Benaco dal 1903.

Per conoscere tutti gli orari e acquistare i biglietti vi rimandiamo al sito.

È possibile viaggiare nel tempo? Con lo speciale tour "Laveno Express" sì

L'isola del Garda: cosa visitare

Dopo una lunga storia legata alla Chiesa e a figure importanti come San Francesco D’Assisi e Sant’Antonio da Padova, nel 1870 l’isola del Garda venne acquisita dal duca Gaetano de Ferrari di Genova e sua moglie Maria Sergeevna Annenkova

Insieme, con l’aiuto dell’architetto Luigi Rovelli, progettarono una stupenda villa in stile neogotico-veneziano che è visitabile ancora oggi. Questa villa vi saprà stupire anche grazie alle terrazze e al curatissimo giardino italiano, la cui visita guidata (in italiano e in inglese) è inclusa nel biglietto della crociera.

Dopo la morte della Duchessa la villa passò alla figlia Anna Maria e successivamente a sua figlia Livia, che si sposò con il Conte Alessandro Cavazza.

Da allora la villa è rimasta sempre in mano ai discendenti della famiglia Cavazza che tutt’ora se ne occupano, organizzando visite e offrendo la possibilità di organizzare cerimonie ed eventi, i cui ricavati finanziano anche la manutenzione di questo gioiello del Lago di Garda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento