La via degli Dei

In Italia esiste una via che collega Bologna e Firenze, 130 chilometri fra la natura dell'Appennino Tosco-Emiliano e la sua storia lungo il corso del tempo e dei secoli.

Anche la nostra vita è una passeggiata nel tempo, con corse, arresti, momenti difficili e momenti di gioia.

La vita va vissuta in avanti anche se spesso si capisce solo all’indietro.

Ciascuno ha un destino e soprattutto dà il suo senso alla vita e alle cose. Ognuno ha il suo percorso, la sua storia e i suoi Dei.

Gli Dei della nostra storia possono essere tutte quelle persone che ci danno qualcosa, che siano di passaggio o rimangano con noi più a lungo. I nostri genitori, gli insegnanti, i migliori amici… i nostri figli.

Tutti gli incontri che ci restano dentro hanno un senso per noi e sono eterni perché, anche se una persona può morire, l’insegnamento che ha lasciato continua a sopravvivere nel cuore e nelle azioni di chi lo ricorda.

Abbiamo dentro di noi una scintilla divina in grado di toccare l’anima di chi sa cogliere il nostro messaggio.

Esiste uno scambio energetico tra le persone che a volte ci fa sentire vicini, anche se siamo lontani, e fa sembrare familiari persone appena conosciute. Per questo un gesto gentile, un abbraccio, un sorriso possono essere risorse potenti da usare per farci stare davvero bene.

Lo sentiamo quando siamo sul cammino giusto, il nostro, lo sentiamo quando incontriamo un’anima affine alla nostra e lo sentono anche gli altri perché siamo fatti di emozioni e sensazioni.

“Il punto in cui ti vengono le lacrime agli occhi è il punto in cui l'universo vuole che tu sia”

Robin Sharma

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento