Perché a volte non raggiungiamo i nostri obiettivi?

L’obiettivo è lo scopo di un’azione, di una iniziativa. È il risultato che ci si propone di ottenere, di raggiungere. È il fine verso cui si tende.

“Un obiettivo è un sogno con una data di scadenza.”

Napoleon Hill

A volte non abbiamo ben chiaro il nostro obiettivo e quindi non riusciamo a formularlo in modo corretto. La nostra mente è progettata per seguire istruzioni chiare e precise e, nel caso in cui ci siano confusione e sensazioni contrastanti, non potrà portarci dove vogliamo.

Per poter ottenere i risultati che abbiamo stabilito di raggiungere, nella nostra vita personale e professionale, è molto importante quindi saper costruire degli obiettivi ben formati.

Le prime due caratteristiche di un obiettivo ben formato sono:

  • Essere Positivo

Ad esempio: “voglio trovare un lavoro che mi piace”, “voglio dimagrire”. Da evitare la costruzione degli obiettivi in modo negativo. Ad esempio “non voglio essere disoccupato”, “non voglio essere in cattiva forma fisica”.

Questo perché il cervello registrerebbe cosa non ci interessa, senza avere informazioni su cosa vogliamo: in questo modo avremmo chiaro da cosa vogliamo allontanarci, ma non avremmo idea di quale obiettivo vogliamo raggiungere.

  • Essere Specifico

Un obiettivo generico, anche se espresso in modo positivo, ci offre poche informazioni e ci rende difficoltoso definirlo chiaramente e suddividerlo in sotto-obiettivi.

Ad esempio: “voglio trovare un lavoro che mi piace”, seppur espresso in modo positivo, non ci indica nessuna specifica dell’obiettivo.

Invece “voglio lavorare presso un centro estetico nella mia città di residenza, svolgendo attività di ricostruzione delle unghie e di estetica del viso”, ci indica chiaramente cosa vogliamo ottenere ed un criterio oggettivo di verifica del risultato.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento