rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
publisher partner

Una porta sul mondo del lavoro dove conciliare stabilità, crescita e studio

L’importanza di fare una scelta lavorativa che ponga basi serie per il proprio futuro. Si ricercano 5.000 persone

Avvicinarsi al mercato del lavoro in questo periodo storico può essere per alcuni un’esperienza spiazzante. Sono molti i fattori che determinano questa dinamica ma, sempre più spesso, la ricerca di indipendenza economica si scontra con una serie di compromessi grandi e piccoli, con cui l’aspirante lavoratore deve venire a patti. Il primo fattore è quello della stabilità: i contratti a termine sono diventati la norma e spesso ci si ritrova incastrati in un ciclo continuo di lavori precari dove la sicurezza appare solo come un lontano miraggio. Direttamente legato a questo problema c’è poi la quasi totale assenza di una prospettiva di crescita professionale. Ancora più complicata è poi la situazione di quei giovani che si affacciano per la prima volta sul mondo del lavoro, cercando di conciliare l’indipendenza economica con un percorso di studi. Alle difficoltà già menzionate, in questo caso si somma la necessità di un orario di lavoro flessibile, che possa, quando necessario, lasciare spazio e tempo allo studio. 

Una porta di ingresso preferenziale per il mondo del lavoro 

Esistono realtà che fanno storia a sé, ed è questo il caso di McDonald’s: un’azienda alla continua ricerca di personale, che pone alla base della sua etica del lavoro le persone. Entrare in McDonald’s significa lavorare in un ambiente informale e inclusivo dove tutti possono esprimere sé stessi e dove è riconosciuto il contribuito di ogni singola persona. Questo è il risultato di un processo che pone alle sue fondamenta il merito, la parità di genere e la crescita professionale. I numeri in questo senso parlano chiaro: il 92% dei dipendenti è assunto con un contratto stabile di apprendistato o a tempo indeterminato, il 62% è donna, il 55% ha meno di 29 anni.

Sostenere la crescita e la formazione professionale e personale dei dipendenti. 

Fiore all’occhiello dell’impegno di McDonald’s nella crescita professionale dei propri dipendenti è la formazione: un impiego da McDonald’s non richiede tassativamente esperienze lavorative pregresse poiché è l’azienda stessa ad occuparsi della crescita professionale. Ogni anno viene erogato 1milione di ore di corsi, per valorizzare e sviluppare competenze e soft skills; un’opportunità che si traduce anche nella possibilità di ambire ad un posto da direttore di ristorante in soli 3 anni.

A questo si aggiunge l’iniziativa Archways to opportunity”, tramite la quale l’azienda mette a disposizione dei propri dipendenti borse di studio universitarie e corsi di lingua. L’accesso, che avviene attraverso criteri di selezione basati sul merito scolastico e l’anzianità lavorativa in McDonald’s, permette ai dipendenti sia di richiedere borse di studio per finanziare il pagamento delle tasse universitarie dei propri corsi di laurea, sia di candidarsi per partecipare a corsi di lingua inglese o italiana. Anche in questo caso i numeri testimoniano un impegno concreto ed importante: l’iniziativa, con la collaborazione degli oltre 140 franchisee in tutta Italia, prevede l’investimento totale di 1,5 milioni di euro nel triennio 2020-2022. 

Candidarsi per un impiego è facile 

Per approfittare subito delle offerte di lavoro presso McDonald’s, che è alla ricerca di 5000 persone per i suoi ristoranti, puoi candidarti qui semplicemente compilando un form. Inviate ora il vostro CV, il team McDonald’s vi aspetta! 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento