L'anomalia termica che surriscalda la Terra (ma si avverte meno in Europa)

Con oltre 0,6 gradi sopra la media quello trascorso è stato il mese di maggio più caldo mai registrato, e segue dodici mesi record. Sono i dati della sentinella spaziale europea Copernicus che ha messo in evidenza anche come il lockdown abbia cambiato la nostra aria

L'anomalia nelle temperature in Europa e nel mondo (Foto da Copernicus)

A livello globale il mese di maggio 2020 ha registrato temperature di 0,63 gradi centigradi al di sopra della media dei mesi di maggio nel periodo 1981-2010, risultando così il maggio più caldo di sempre. Questi i dati diffusi da Copernicus Climate Change Service (C3s), implementato dal Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio raggio da parte della Commissione Europea.

C3s pubblica ogni mese bollettini climatici che riportano i cambiamenti osservati nella temperatura globale dell'aria in superficie, della copertura di ghiaccio e delle variabili idrologiche. Tutti i risultati si basano sulle analisi meteorologiche generate da modelli numerici di previsione meteorologica utilizzando miliardi di misurazioni provenienti da satelliti, navi, aerei e stazioni meteo dislocate in tutto il mondo.

Secondo Copernicus, le temperature più calde sono state registrate in alcune zone della Siberia, con valori di 10° sopra la media, dell'Alaska e dell'Antartide. Solo negli ultimi giorni il riscaldamento degli strati terrestri ghiacciati ha causato una gigantesca frana in Norvegia e il collasso di una cisterna di gasolio in Siberia

E ancora: l'ultimo periodo di dodici mesi (giugno 2019-maggio 2020) ha registrato temperature di 0,7 gradi centigradi al di sopra della media, simili al periodo di dodici mesi più caldo di sempre (ottobre 2015-settembre 2016).

anomalia temperatura-2

In Europa, maggio ha registrato temperature più basse rispetto alla media, ma con una netta divisione geografica: le temperature sono state superiori alla media nella maggior parte delle aree sudoccidentali e nord-orientali e al di sotto della media nella regione che si estende dalla Scandinavia ai Balcani fino alla costa settentrionale del Mar Nero.

Infine, il mese di maggio ha registrato temperature più basse rispetto alla media, tuttavia la primavera 2020 (marzo-maggio) ha registrato temperature di 0,7 gradi al di sopra della media.

Anomalie di temperatura: il rapporto completo

Dall'osservazione satellitare arrivano alcuni importanti dati che riguardano i cambiamenti ambientali avvenuti durante il lockdown come ad esempio il crollo dei livelli di NO2 nei cieli del Nord Italia durante il mese di aprile e la graduale ripresa a maggio.

no2 in italia-2-2

Dati che arrivano aiutano a riflettere in particolar modo oggi nella giornata mondiale dell’ambiente. Proprio oggi tornano in piazza i Fridays for Future in oltre 30 città italiane, nel rispetto delle misure anti contagio e organizzando dei “bike strike". Flash mob sono previsi a Genova (Piazza Ferrari), Roma (Colosseo). Firenze, Napoli, ma anche Andria, Arezzo, Bari, Bergamo, Brescia, Cagliari, Carpi, Chieri, Faenza, , Forlì, Gorizia, Monza, Olbia, Parma, Pavullo nel Frignano, Perugia, Pinerolo, Pisa, Prato, Rivoli, Roseto Degli Abruzzi, Salerno, Sassari, Savona, Schio, Trento, Treviso, Urbino, Venezia, Vercelli.

oliviero toscani stop global warming-2

A sostengo della campagna stopglobalwarming.eu Oliviero Toscani ha presentato la sua opera inedita intitolata “Se il mondo andrà avanti così, questo sarà il mio autoritratto del futuro”. La campagna punta a raccogliere un milione di firme per obbligare l’Unione Europea ad affrontare subito il tema del Riscaldamento Globale elaborando una proposta legislativa per fermare il riscaldamento globale, tassando le emissioni di CO2 e riducendo le tasse sul lavoro.

Chi emette anidride carbonica in Europa pagherebbe un prezzo a tonnellata e il ricavato andrebbe a beneficio dei lavoratori, con una riduzione delle tasse in busta paga. In questo modo l’Unione Europea potrebbe ricavare un tesoretto di 180 miliardi di euro all’anno per ridurre la pressione fiscale sui lavoratori europei.  Un'idea già avanzata da 27 Premi Nobel e 5.227 scienziati che verrà discussa al raggiungimento di un milione di adesioni e considerata lo strumento più efficace per proteggere l'ambiente e combattere il "Climate Change" senza abbandonare l'economia di mercato. 

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Gli effetti del coronavirus sul costo di lettini e ombrelloni: "Rincari fino al 30%"

  • Fase 3, perché si riaprono le frontiere con la Cina ma non con gli Stati Uniti

  • Una energy company all’insegna della sostenibilità

  • Cammini e viaggi a piedi, il futuro sostenibile delle vacanze è già qui: 44 itinerari per il rilancio

  • Una scuola possibile: idee da tutto il mondo (Italia compresa) per affrontare l'emergenza e ripartire

  • "Introduciamo l'infermiere scolastico": chi è e che cosa farebbe

Torna su
Today è in caricamento