rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Speciale

L’importanza della ricerca scientifica contro il cancro: una lotteria solidale per sostenerla

In Romagna con un concorso a premi si può finanziare la lotta ai tumori

“La pandemia ha dimostrato quanto possa essere fondamentale sostenere la ricerca scientifica, specie quella oncologica: sebbene il covid-19 stia tornando a fare paura, non dobbiamo dimenticare che il cancro ha ancora purtroppo dati di incidenza e mortalità alti nella nostra popolazione, e rappresenta sicuramente la malattia più impattante dal punto di vista degli anni di vita perduti da chi ne soffre, non risparmiando nemmeno le persone più giovani”. Questo è quanto afferma Fabrizio Miserocchi, Direttore Generale dell’Istituto Oncologico Romagnolo (IOR), organizzazione non profit che anche quest’anno ha lanciato la Lotteria Solidale per sostenere la ricerca.

I premi della Lotteria Solidale per provincia

L’edizione 2021 della Lotteria Solidale vede il sostegno di tanti partner, tra cui BPER Banca, Orto Mio, Centro Commerciale Le Befane Shopping Center, Società Gas Rimini, Banca Malatestiana e BCC Ravennate, Forlivese e Imolese, Rossi Ortofrutta, Assicoop Unipol, e l’intero ricavato sarà devoluto alle attività di ricerca dell’IstitutoRomagnolo per lo Studio dei Tumori di Meldola.

La lotteria sarà suddivisa per le tre province romagnole e per ognuna si estrarranno 22 premi.

I premi in palio per Forlì-Cesena:

  • una Fiat Panda; un soggiorno in un trilocale al Campeggio Villaggio Turistico Baia Calenella in Vico del Gargano; ombrellone e due lettini in uno stabilimento balneare a Cenesenatico per l’estate 2022.

I premi in palio per Rimini:

  • una Renault Twingo; un ombrellone e due lettini, più ingresso gratuito, a Boabay per la stagione 2022 presso il bagno Le Spiagge di Rimini; un weekend in un capoluogo italiano con soggiorno in hotel.

I premi in palio per Ravenna:

  • una Dacia Sandero Streetway; un ombrellone e due lettini per la stagione 2022 presso il Bagno Waikiki Beach 62 di Punta Marina con 200 euro di buoni-spesa Cofra;  buoni-spesa Cofra per un totale di 500 euro.

Chi non vince non perde nulla

Miserocchi illustra il successo di questa iniziativa: “Nel 2020 la Lotteria ha portato alla causa della ricerca scientifica 151.870 euro, grazie alla vendita di più di 50mila biglietti su 60mila disponibili. Si tratta di numeri enormi, che fanno ben capire quanto il territorio abbia compreso e apprezzato lo spirito della nostra iniziativa”. Ecco perché è importante continuare a partecipare. Inoltre tutti i partecipanti potranno riavere il denaro speso.

Il motto della lotteria è infatti “chi non vince non perde nulla”; grazie alla partnership con Conad, per ogni 20 euro di spesa, i biglietti acquistati a 2,50 euro potranno essere recuperati dal 10 gennaio al 27 febbraio attravero a un buono sconto dello stesso valore. Per cui chi partecipa alla lotteria, non solo potrà fare del bene sostenendo la lotta contro il cancro, ma potrà recuperare quanto ha speso anche se non dovesse vincere nessun premio.

Dove acquistare i biglietti

Miserocchi illustra il successo di questa iniziativa: “Nel 2020 la Lotteria ha portato alla causa della ricerca scientifica 151.870 euro, grazie alla vendita di più di 50mila biglietti su 60mila disponibili. Si tratta di numeri enormi, che fanno ben capire quanto il territorio abbia compreso e apprezzato lo spirito della nostra iniziativa”.

Come sempre, il cambiamento parte dalle persone. Tutti i cittadini romagnoli che hanno intenzione di partecipare alla Lotteria Solidale potranno acquistare i biglietti presso le sedi IOR, nei punti vendita aderenti all’iniziativa, oppure direttamente sulla pagina ufficiale, con la possibilità di richiedere la consegna direttamente a domicilio.

Per tutte e tre le province l’estrazione dei premi avverrà il 6 gennaio: l’evento inizierà a Ravenna, presso Casa Matha alle 10.30; proseguirà alle 15.00 in provincia di Forlì-Cesena al Prime Center e si chiuderà a Rimini, con la festa al Le Befane Shopping Center, a partire dalle 17.00.

Perché sostenere la ricerca

Le statistiche sull’incidenza dei tumori in Italia non sono incoraggianti. L’Associazione italiana registri tumori (Airtum) parla di almeno 1.000 nuovi casi al giorno. Il che significa che in un anno nel nostro Paese il cancro viene diagnosticato circa 377mila volte (195mile tra gli uomini e 182mila fra le donne).

Quello che ci dice l’indagine di Airtum, inoltre, è che i tumori in assoluto più diffusi colpiscono la mammella, il colon retto, i polmoni e la prostata; e che le percentuali maggiori riguardano soprattutto il Nord Italia.

A svolgere un ruolo fondamentale è la ricerca scientifica, grande protagonista nella ‘lotta’ contro il cancro. Il suo compito è quello di raccogliere dati, fare esperimenti, proporre ipotesi, interpretare i risultati sulle malattie per ampliarne la conoscenza e arrivare a cure sempre più efficaci, a terapie migliori e promuovere campagne di prevenzione più mirate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’importanza della ricerca scientifica contro il cancro: una lotteria solidale per sostenerla

Today è in caricamento