Sabato, 23 Ottobre 2021
T3 Basilicata

Healthcare e tecnologia: gli scenari innovativi del settore sanitario

In questo ambito si é innescato un effetto a catena tra domanda di innovazione e soluzioni digitali, con i tech giants pronti ad investire in nuove soluzioni tecnologiche

Le innovazioni tecnologiche degli ultimi anni hanno evidenziato come le scoperte scientifiche, cosiddette “disruptive”, siano capaci di delineare nuove evoluzioni tecnologiche, producendo inaspettate ricadute in diversi ambiti industriali.  L’healthcare, ovvero l'assistenza sanitaria, è sicuramente tra i settori più dinamici essendo protagonista, in questi anni, di una profonda trasformazione, frutto della convergenza di differenti tecnologie e dello sviluppo di soluzioni innovative capaci di migliorare il lavoro dei medici e i prodotti per la cura dei pazienti, prospettando, al contempo, nuovi modelli di business.

Telemedicina e intelligenza artificiale, digital-health per i clinical decisional support system, blockchain per tracciare lo stato di salute dei pazienti o ancora la medicina personalizzata e di precisione sono solo alcune delle innovazioni già disponibili per il settore healthcare, a dimostrazione del significativo cambiamento in atto. In questo contesto si è innescato un effetto a catena tra domanda di innovazione, investimenti in R&D e soluzioni digitali che ha generato un notevole interesse, oltre che delle aziende del settore sanitario e biopharma, da parte dei big player della tecnologia, come Apple, Google e Microsoft.

Proprio qualche settimana fa, Apple ha annunciato l’avvio di una serie di studi nell'ambito healthcare con partnership d’eccezione. In collaborazione con l’Università di Harvard sarà effettuato, infatti, uno studio sulla salute delle donne; con Brigham and Women's Hospital e l'American Heart Association sarà condotto uno studio sulla correlazione fra la frequenza cardiaca e i segnali di mobilità; con l'Università del Michigan, infine, verranno esaminati i fattori che incidono sulla salute dell'udito.

Tra i “Tech giants” che stanno lanciando nuovi strumenti digitali in ambito healthcare, c’è anche Microsoft che ha sviluppato piattaforme cloud utili per analizzare le tendenze del settore sanitario e i risultati clinici dei pazienti attraverso soluzioni IoT e analisi dei dati per ottimizzare l'efficienza clinica e operativa. Anche Jeff Bezos - Ceo di Amazon, ha avviato una serie di partnership e acquisizioni con aziende operanti nel mercato della sanità. In particolare, ha investito nella creazione di una piattaforma digitale che consente ai medici di ordinare forniture mediche per conto dei propri pazienti; ha lavorato allo sviluppo di tecnologie in grado di supportare i malati di diabete; ha finanziato attività di ricerca sul cancro tramite il monitoraggio del DNA del tumore nel flusso sanguigno.

A confermare il crescente interesse e l’evoluzione del settore ci sono i dati di diversi report settoriali che prospettano, per il prossimo futuro, un incremento degli investimenti nella digital-health per un valore di 504 miliardi di dollari entro il 2025.

In Basilicata, grazie anche al supporto di T3 Innovation, negli ultimi anni sono nate startup e spinoff che hanno avuto l’intuito e la capacità di sviluppare servizi e prodotti per l’ambito sanitario e che oggi collaborano con partner scientifici e industriali di tutto il mondo. Per saperne di più puoi contattare gli Innovation Advisor della struttura QUI.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Healthcare e tecnologia: gli scenari innovativi del settore sanitario

Today è in caricamento