rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Speciale

Isole Canarie: un paradiso per vacanze tutto l’anno

Spiagge, montagne, stelle e tramonti: ecco le migliori esperienze da fare

Molti ci si sono trasferiti durante la pandemia, grazie alla possibilità di lavorare in remoto. Quello che cercavano era pacepaesaggi incredibili – e lontani dai clamori della città –, tramonti mozzafiato. Stiamo parlando delle Isole Canarie, un arcipelago spagnolo al largo della costa nord occidentale dell’Africa: sette isole maggiori, veri e propri paradisi naturali.

A renderle eccezionali, in tutti i sensi, basta il clima: ogni mese è perfetto per una vacanza. Spiagge e lunghi litorali le rendono inoltre il porto sicuro di chi pratica sport acquatici. Ecco alcuni consigli su quali esperienze fare alle Canarie.

L’ombra del Teide

Teide-3

Se volete vivere un’esperienza indimenticabile e incredibile – nel vero senso della parola – andate a vedere il Teide, un vulcano situato sull’isola di Tenerife. Potrete imbattervi in un fenomeno unico, che ha attirato addirittura l’attenzione della Nasa: la montagna più alta della Spagna, quasi 4mila metri sul livello del mare, proietta infatti la sua ombra in un modo molto particolare, tanto che per alcuni è perfino “inquietante”. 

Durante il giorno la si può ammirare verso l’isola di La Gomera, mentre alla sera si estende verso Gran Canaria: con il sole o al tramonto, un rullino potrebbe non bastare, visto e considerato che l’ambiente nel quale il Teide è inserito è stato dichiarato Patrimonio Unesco nel 2007.

Spiagge e arte 

Lanzarote_Manrique-3

A un centinaio di chilometri dalla costa africana si trova Lanzarote, con un clima sempre caldo, spiagge e paesaggi vulcanici. E in ogni suo angolo si respira l’arte di Cesar Manrique, poliedrico artista spagnolo che deve a quest’isola il suo immaginario pittorico. Qui potrete scoprire come la sua arte divenne un modello per gli spazi di Lanzarote, definendone l’attuale configurazione. 

L’artista ha saputo rispettare la relazione tra natura e uomo, visibile in ogni anfratto dell’isola, creando di fatto una sua personale tela che si estende in tutto il luogo: dai giardini, alle coste, sino ai centri culturali. Tra questi il primo è stato Los Jameos del Agua, nel quale si può ammirare un auditorium naturale, circondato da palmeti e da un lago artificiale. Da visitare anche la casa di Manrique: non ve ne pentirete.

Guardare le stelle: destinazioni starlight

Morro Velosa-3

Le Isole Canarie sono anche una destinazione astro-turistica. Gli appassionati di stelle e di cieli notturni troveranno uno dei migliori luoghi al mondo, grazie soprattutto ad una posizione geografica privilegiata.

Non a caso, infatti, si parla di “Riserve Starlight”, cioè territori ai quali è stato assegnato questo riconoscimento perché conservano intatta l’influenza luminosa naturale e la qualità del cielo notturno. L’occasione per individuare Cassiopea e l’Orsa Minore viene invece offerta dal belvedere di Morro Velosa, a Fuerteventura. Il belvedere di El Palmar, a Tenerife (nel comune di Buenavista), offre invece la possibilità di osservare Orione insieme con il Cane Maggiore e il Cane Minore (molto consigliata a fine anno).

Le notti di primavera sul Piano di Garañon (1.700 metri!), a Gran Canaria, sono particolarmente adatte alla visione di GeminiAuriga e la costellazione del Toro; quest’ultima si può distinguere con ancora maggiore chiarezza dal faro di Orchilla, a El Hierro.

La magia della natura: La Gomera

Essere catapultati in un luogo magico non è una cosa di tutti i giorni. Ma provate a mettere piede sull’isola di La Gomera e non crederete ai vostri occhi: oltre 600 km di sentieri in cui perdersi e passare da un paesaggio ad un altro completamente diverso. Sarà un’avventura tra grandi canyon che arrivano al marespiagge di sabbia nera e acque incredibili, boschi millenari e sorgenti rinfrescanti.

Dal 2011 La Gomera ha ottenuto infatti il riconoscimento di Riserva della biosfera, grazie al suo ecosistema. Qui potrete immergervi nell’era preistorica, scoprendo la ricca vegetazione che copriva i tropici milioni di anni e fa e rimasta pressoché identica.

Luoghi nascosti e incantati: El Hierro

La ricerca della quiete e della tranquillità dovrebbe essere un must di ogni vacanza. Per questo vi consigliamo un passaggio a El Hierro, la più occidentale tra le isole delle Canarie. Un paradiso per chi ama le riserve naturali e vuole scoprire posti appartati: fare un bagno nelle acque calme e trasparenti dell’Oceano Atlantico vi riconcilierà con il mondo.

Ammirare lo spettacolo di balene e delfini

Nelle acque delle Canarie si possono trovare più di 30 specie diverse di cetacei. Uno dei tanti motivi per cui approdare nelle isole è assistere a questo spettacolo da vicino, fosse anche per un solo passaggio. 

Essere al confine tra le acque fredde del nord e le acque tropicali del sud avvicina balene, delfini, orche, capodogli, balenottere, veri e propri re incontrastati di questi mari. Le Canarie costituiscono un centro internazionale per chi è appassionato di whale watching, anche perché è facile incontrare questi animali a poca distanza dalle coste. 

A Tenerife potrete trovare diversi operatori specializzati con imbarcazioni specifiche, i quali organizzano spedizioni con biologi marini.

Il cammino dal mare alle stelle

Roque Nublo-3

Le Canarie non sono solo spiaggia e sole, come abbiamo visto. Il territorio è anche un paradiso per gli escursionisti: qui infatti potrete trovare alcune tra le foreste pluviali più antiche del mondo, antichi insediamenti di pescatori, vulcani, lagune e panorami incredibili sotto cieli mozzafiato.

A Fuerteventura, nell’Isola di Lobos un tempo c’erano i leoni marini e la bellezza del luogo è rimasta intatta: per accedervi è necessario un permesso, ma per la sua lunga rete di sentieri ne varrà la pena. La rotta dell’intera isola parte dal molo sino a raggiungere il faro di Martiño; passeggerete poi attraverso il Puertito, un antico insediamento di pescatori.

A Lanzarote, il cammino di Los Gracioseros offre invece un paesaggio ultraterreno. Dal villaggio di Yé verso Guinate si possono ammirare le coste di Lanzarote e del Rio, uno specchio d’acqua che separa l’isola da La Graciosa. Qui i percorsi si fanno tortuosi, ma l’arrivo al mare è qualcosa di unico.

Il Cammino di La Plata, a Gran Canaria, offre un sentiero usato dai pastori e dagli antichi abitanti del luogo, che nel tempo è diventato un percorso attrezzato per gli escursionisti e gli amanti del trekking. Lungo il cammino si può ammirare il Roque Nublo, roccia di origine vulcanica alta 80 metri che si eleva a più di 1.800 metri sul livello del mare.

Vita da spiaggia

La Francesa_spiagge-3

Oggi Instagram è diventato un luogo in cui tutti condividono la loro vita, ma soprattutto i paesaggi più incantevoli che incontrano. Bene, le Isole Canarie sono tra quelli più fotogenici al mondo, grazie ai suoi più diversi itinerari, ma anche alle sue spiagge: qui ci si può lasciare trasportare dall’ozio, dal senso di quiete, oppure divertirsi con gli sport acquatici.

Molte tra le spiagge delle Canarie sono la tre migliori al mondo. Playa del Inglés, Maspalomas, Las Canteras, Corralejo, El Cotillo, Jandía, Papagayo, Famara, Cofete, La Francesa… questi luoghi sono sinonimo di felicità e se amate tutto ciò, difficilmente lo troverete da un’altra parte.

Tramonti mozzafiato alle Canarie

TRamonti-5

Tra Siti Patrimonio dell’Umanità, Riserve della Biosfera, Parchi Naturali, montagne, vulcani e coste indimenticabili, le Isole Canarie offrono panorami da sogno in cui perdersi ad ammirare la bellezza del tramonto. Grazie alla loro posizione geografica strategica e all’influenza benefica degli alisei e dell’anticiclone delle Azzorre, le Canarie sono il luogo in Europa con il maggior numero di ore di luce al giorno. Ma è proprio quando il sole comincia a lasciare il passo alla notte che si assiste allo spettacolo più suggestivo: il tramonto. Ecco i luoghi da sogno che regalano tramonti mozzafiato alle Isole Canarie. 

Tenerife: tramonto sulla spiaggia di Benijo

A ogni tramonto si può sentire la magia della natura allo stato puro sulla misteriosa spiaggia di Benijo, che domina le Roques de Anaga. Cieli viola, rossi o dorati fanno da cornice a uno scenario unico: la formazione rocciosa del Roque de Benijo, la schiuma delle onde che delicatamente bagnano la riva e la catena montuosa che si staglia all’orizzonte. 

Lanzarote: tramonto sulla spiaggia di Famara

Uno dei luoghi più emozionanti a Lanzarote è la spiaggia di Famara, dove la luce del sole che cala all’orizzonte si riflette sulla sabbia bagnata, fiancheggiata dalle imponenti scogliere da un lato e dalla piccola isola di La Graciosa dall’altro. Situato nel nord dell’isola, Famara può essere raggiunta da Arrecife attraverso la strada che collega Haría e Teguise.

Fuerteventura: tramonto a El Cotillo

La spiaggia di El Aljibe de la Cueva, a El Cotillo, non è solo l’angolo ideale per gli appassionati di surf, ma offre anche uno dei migliori tramonti spagnoli. Al calare del sole, i colori dell’Oceano Atlantico, le barriere coralline, la sabbia bianca e le rocce nere di lava sembrano danzare tra loro. 

La Gomera: tramonto nella Valle Gran Rey

La Gomera è l’isola dove il verde è il colore predominante e nel Parco Nazionale di Garajonay, patrimonio dell’umanità, si trova una foresta preistorica di laurisilva (una tipologia di foresta sempreverde), ancora ben conservata. A questa ricchezza naturale e culturale si aggiunge un altro regalo per i sensi: i favolosi tramonti della Valle Gran Rey, non senza prima fare una sosta al belvedere Palmarejo, disegnato da César Manrique, per la migliore vista panoramica della valle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isole Canarie: un paradiso per vacanze tutto l’anno

Today è in caricamento