Domenica, 17 Ottobre 2021
Mondiali di calcio

I 10 migliori giocatori a non aver mai giocato un Mondiale

Vediamo insieme e 10 giocatori più importanti a non aver mai partecipato ad un Mondiale di calcio

C'è grande attesa per il Mondiale, il più grande torneo al mondo di calcio: questa manifestazione è seguita da centinaia di milioni di fan che per un mese si concentrano solamente sulla propria nazionale in un clima di allegria e festa. Nel torneo sono presenti spesso i migliori giocatori di tutto il pianeta, ma ci sono stati anche casi di fenomeni che per diversi motivi non hanno potuto partecipare a questa manifestazione. Vediamo insieme e 10 giocatori più importanti a non aver mai partecipato ad un Mondiale di calcio:

10. Bernd Schuster (Germania)
 
Una carriera importantissima per Bernd Schuster tra Barcellona, Real e Atletico Madrid: con la nazionale tedesca però non ha avuto la stessa fortuna. Ha vinto l'Europeo nel 1980 ma non è mai riuscito a giocare un Mondiale: il motivo? I rapporti con i vari commissari tecnici della Germania non idilliaci. Il centrocampista decise di ritirarsi dalla nazionale all'età di 24 anni. L'episodio che esclude Schuster dalla nazionale è stato il rifiuto a giocare una gara contro l'Albania, preferendo assistere alla nascita del figlio.

9. Eric Cantona (Francia)
 
Genio e sregolatezza! Il fenomeno francese Eric Cantona è diventato un'icona in Premier League e soprattutto del Manchester United: peccato che con la nazionale francese non abbia avuto la stessa fortuna. L'attaccante francese non venne selezionato per Italia '90 a causa della sua poca esperienza; per i Mondiale di Usa '94 invece la Francia non si qualificò (e Cantona si trovava nel punto migliore della sua carriera). Nel '97 Cantona decise di ritirarsi e un anno più tardi la Francia vinse il Mondiale giocato in casa. Il destino è spesso beffardo.

8. Jari Litmanen (Finlandia )

E' considerato il più forte giocatore finlandese di tutti i tempi. Stiamo parlando di Jari Litmanen, trequartista che ha fatto faville nell'Ajax di Van Gaal negli anni '90. In nazionale però ha avuto parecchia sfortuna o meglio, il destino non è stato dalla sua parte: infatti il giocatore ha fatto parte di una nazionale che non ha mai partecipato ad un Mondiale.

7. Jocelyn Angloma (Francia/Guadalupa)
 
E' stata uno dei giocatori più importanti degli anni '90, soprattutto quando vestiva la maglia del Marsiglia: stiamo parlando di Jocelyn Angloma. Il giocatore, che ha militato oltre che nel Marsiglia, anche nell'Inter e Valencia, non ha avuto molta fortuna con la nazionale francese. Infatti nel suo periodo migliore, la Francia non è riuscita a qualificarsi per la fase finale (Usa '94) e nel '96 ha deciso di rappresentare la Guadalupa, paese di nascita.

6. Laszlo Kubala (Cecoslovacchia/Ungheria/Spain)
 
Torniamo parecchio indietro nel tempo dove troviamo Laszlo Kubala, protagonista con la maglia del Barcellona ma sfortunato con "le maglie delle nazionali". Il giocatore dalle tre nazionalità, venne inserito nella lista del Mondiale 1962 dalla Spagna: la sfortuna volle che Kubala si infortunò proprio in prossimità dell'inizio del torneo, non permettendogli di giocare neanche un match.

5. Ryan Giggs (Galles)
 
Il monumentale Ryan Giggs ha reso grande il Manchester United ma non è riuscito a fare altrettanto con il Galles. Il centrocampista gallese conta oltre 600 presenze con i Red Devils, giocando per 19 stagioni con il club inglese, peccato che la sua nazionale non è solita qualificarsi alle competizioni mondiali e per questo motivo non ha mai avuto la fortuna di giocare un Mondiale.

4. George Weah (Liberia)

Chi è stato l'unico calciatore africano a vincere il Pallone d'oro? Naturalmente George Weah, l'attaccante nato in Liberia che ha fatto le fortune di Psg, Milan e Monaco. Peccato che sia nato proprio nella piccola Liberia: la sua nazionale infatti non è mai riuscita a qualificarsi per un Mondiale, nonostante la presenza dell'attaccante ex Milan.

3. Antonio Cassano (Italia)

In questa classifica mettiamo anche un po' di Italia con Antonio Cassano: il genio di Bari Vecchia ha girato un po' tutta l'Italia (con un intermezzo a Madrid), regalando ai tifosi delle giocate da fuoriclasse, unite a delle ragazzate non da professionista. Proprio questo carattere ribelle non gli ha permesso di avere fortuna con la nazionale italiana e a Cassano manca proprio la partecipazione al Mondiale. Al momento è nella lista dei 31 convocati di Cesare Prandelli: chissà che non possa finalmente giocare anche nella manifestazione più importante al mondo?

2. George Best (Irlanda del Nord)
 
Ennesimo fenomeno del Manchester United che ha avuto la "sfortuna" di dover difendere i colori di una nazionale che non si è qualificata al Mondiale: si parla di George Best. Il genio e sregolatezza dello United ha fatto le fortune del club inglese e ha difeso i colori dell'Irlanda del Nord dal 1964 al 1977: durante questi anni, la sua nazionale non si è mai qualificata alle fasi finali della Coppa del Mondo.

1. Alfredo Di Stefano (Argentina/Colombia/Spagna)
 
Infine chiudiamo la classifica con Alfredo Di Stefano, il bomber del Real Madrid degli anni '50 e '60. Anche lui è stato un giocatore dalle varie nazionalità. Argentino di nascita, ha rifiutato la convocazione (dopo averla conquistata sul campo) per il Mondiale di Brasile '50 a causa delle tensioni nel paese; quattro anni dopo venne squalificato per aver giocato sia con l'Argentina che con la Colombia; nel '58 ottenne la cittadinanza spagnola ma la Spagna non si qualificò per il Mondiale e per finire nel '62 tutto sembrava procedere al meglio per il suo esordio nella Coppa del Mondo ma un infortunio poco prima dell'inizio della manifestazione, costrinse l'attaccante a dare forfait.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE SU FTBPRO.COM

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 10 migliori giocatori a non aver mai giocato un Mondiale

Today è in caricamento