Lunedì, 26 Luglio 2021
F1/GP STIRIA

F1 Gp Stiria: La Ferrari c’è, ottimismo a Maranello per la 'rimonta austriaca'

La prima delle due prove sul tracciato austriaco ha restituito entusiasmo al team del Cavallino. A dare fiducia non sono il sesto e il settimo posto sul Red Bull Ring ma il modo in cui sono stati ottenuti

ANSA

Bandiera a scacchi del Gran Premio di Stiria. Sainz sesto, Leclerc settimo. A leggere l’ordine d’arrivo, stando al blasone della Scuderia, sarebbe un’altra domenica deprimente, frutto di una prestazione da dimenticare. Invece, chi ha visto la gara al Red Bull Ring, sa bene che la SF21 ha dimostrato un passo superiore a quello della concorrenza diretta. Leclerc, il più indiavolato e il più combattivo, tra errori e manovre esaltanti ha regalato spettacolo per tutto il Gran Premio. Non si è mai arreso, proprio come Sainz, che ha dimostrato ancora una volta quanto sia un pilota consistente e veloce.

F1: Incubo Ferrari a Le Castellet

Proprio per questo, a Maranello, il giorno dopo il Gran Premio di Stiria, tirano un grande sospiro di sollievo e ricominciano a guardare il bicchiere mezzo pieno. Il Gran Premio di Francia a Le Castellet, che si era disputato appena 7 giorni prima, infatti, aveva visto per la prima volta una Ferrari che affondava nelle retrovie, degradava subito le gomme, era incapace di portare almeno una vettura a punti, pur differenziando le strategie di gara.

In poche parole era allarme rosso con il materializzarsi dei peggiori incubi della stagione 2020. Per questo l'esame sul tracciato austriaco era atteso dagli uomini del Cavallino quasi quanto quello che hanno dovuto sostenere a Wembley gli 11 scelti dal ct Roberto Mancini.

F1, Gp Stiria: la Ferrari c'è

Non era una prova da dentro e fuori, ma la Ferrari doveva scacciare subito un rischio pesante, quello di vivere un’altra stagione che fosse un calvario, affondando nell'anonimato delle retrovie, fallendo l’obiettivo dichiarato a inizio stagione che è quello di lottare per il terzo posto nel Mondiale Costruttori.

Nella gara dello Spielberg di domenica 27 giugno Sainz ha recuperato fino in sesta posizione dalla 12esima di partenza, Leclerc ha recuperato fino in settima posizione dal fondo del gruppo cui era stato relegato dopo il contatto con Gasly poco dopo la partenza.Lo spagnolo è stato bravissimo ad allungare il proprio stint iniziale con le Medium risalendo in classifica man mano che i piloti davanti a lui si fermavano. Dopo la sosta forzata del primo giro, Charles ha diviso più o meno a metà la sua gara: 36 giri fatti con gomme Hard, 33 con le Medium. Il monegasco ha arricchito la sua rimonta con ben undici sorpassi che gli sono valsi il riconoscimento di “Driver of the Day”. Qui i commenti dei protagonisti, che ora guardano con fiducia alla prossima gara, il Gran Premio d'Austria, la gara-bis che si disputerà già domenica prossima, 4 luglio.

"Una bella gara e un buon risultato per tutto il team! Il passo è stato solido fin dai primissimi giri. Siamo riusciti ad allungare molto il primo stint - ha dichiarato Carlos Sainz - e abbiamo così superato nel gioco dei pit-stop quasi tutto il gruppo di mezzo, sfruttando al meglio i giri che ho potuto fare con pista libera davanti a me. Grazie a un pit stop impeccabile, oggi avremmo anche potuto lottare per la quinta posizione perché andavo molto forte con le Hard. Purtroppo, ho impiegato parecchi giri per sdoppiarmi da Hamilton: quando ero nella sua scia le gomme anteriori soffrivano e, una volta tornato con la pista libera, era ormai troppo tardi per provare a riprendere Norris. Da domani ricominciamo a lavorare per preparare la seconda gara qui. Abbiamo l'opportunità per fare meglio e vogliamo fare il massimo per ottenere un altro buon risultato."

"Questa gara ha un sapore un po’ agrodolce perché l’incidente al primo giro ci ha impedito di portare a casa un risultato migliore. D’altro canto, direi che a partire dal secondo giro questa è stata una delle mie migliori corse in Formula 1. La vettura era piacevole da guidare e avevamo un buon passo gara così sono riuscito in una bella rimonta, cercando di sfruttare ogni opportunità - ha detto Charles Leclerc.  A livello di performance, credo che oggi siamo stati in grado di estrarre dalla vettura tutto il potenziale e questo dimostra quanto lavoro sia stato fatto dalla squadra, in particolare nell’ultima settimana. Ora dobbiamo analizzare con la massima attenzione questo weekend per capire tutte le sue dinamiche e provare a fare ancora meglio domenica prossima, ancora su questa pista."

"Tutto sommato, è stata una buona gara, anche se ci resta il rimpianto di non aver potuto verificare come sarebbe finita con una qualifica migliore e senza l’episodio che ha costretto Charles a rientrare ai box già alla fine del primo giro. Sia lui che Carlos - ha dichiarato il team principal della Ferrari Mattia Binotto - hanno mostrato un buon passo e hanno guidato molto bene, sia quando si è trattato di gestire le gomme sia quando è stato il momento di attaccare. È ovvio che un sesto e un settimo posto non rappresentano in assoluto un risultato per cui esaltarsi ma sono soddisfatto per come la squadra ha reagito dopo il difficile weekend in Francia. Dobbiamo fare in modo di tirare fuori il potenziale della vettura in ogni aspetto del fine settimana e su questo lavoreremo per averne una prima controprova fra pochi giorni su questo stesso tracciato."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

F1 Gp Stiria: La Ferrari c’è, ottimismo a Maranello per la 'rimonta austriaca'

Today è in caricamento