Martedì, 20 Aprile 2021
IL PERSONAGGIO

Baby Tsunoda, un debutto da incorniciare: tutta l’emozione del sorpasso su Alonso

Il pilota della Alpha Tauri, classe 2000, è stato uno dei grandi protagonisti del Gran Premio del Bahrain, la prima prova del Mondiale di Formula 1

Yuki Tsunoda/Instagram

Subito a punti, nono al suo esordio in Formula 1. Yuki Tsunoda è stato uno dei grandi protagonisti del Gran Premio del Bahrain, la prima prova del campionato del mondo di Formula 1. Il giovanissimo pilota dell’Alpha Tauri, classe 2000, ha chiuso la gara al nono posto, conquistando i primi due punti iridati della carriera. Aveva fatto benissimo anche in qualifica superando nelle posizioni di testa la Q1. Poi è stato eliminato in Q2, complice l’azzardo del team di farlo girare con la gomma gialla, sperando che riuscisse a ottenere il tempo anche con la gomma meno performante, contro buona parte della concorrenza che ha optato per una scelta meno coraggiosa.

F1, i favoriti e le sorprese della stagione

La voglia di osare, però, non manca certo al pilota nipponico, che nel Paese del Sol Levante è già amatissimo. Era dal 2014, dai tempi di Kamui Kobayashi che i giapponesi non avevano un loro pilota sulla griglia della top-class dell’automobilismo. Yuki sta conquistando tifosi in Giappone e in Italia, visto che corre per la faentina Alpha Tauri.

Tsunoda racconta il sorpasso su Alonso: che emozione

Di lui si diceva un gran bene, da tempo. Non solo grazie ai positivi risultati dei recenti test-prestagionali, che ne hanno immediatamente confermato l’adattamento alla Formula 1 o per il terzo posto dell'anno precedente in Gp2, quando chiuse alle spalle di Mick Schumacher e Callum Ilott, vincendo il premio Anthoine Hubert per il miglior pilota esordiente della categoria.

Tsunoda fece il suo debutto con le monoposto già nel 2016 quando prese parte a due gare del campionato giapponese di F4: nella gara di esordio, sul circuito di Suzuka, chiuse in seconda posizione. Nel 2017 partecipò al campionato completo, terminando in quarta posizione assoluta. Nel 2018 Tsunoda rimase in F4 e si aggiudicò sette vittorie e la vittoria nel campionato. Fu la svolta grazie alla quale entrò a far parte dei programmi per giovani piloti di Honda e Red Bull. Yuki Tsunoda, nato a Sagamihara, l’11 maggio 2000, così è diventato il primo millennial della storia della F1.

Al quotidiano sportivo iberico Marca, ha espresso la sua soddisfazione per la prima gara, chiusa subito a punti e ha raccontato tutta l'emozione che ha provato quando è riuscito a superare Fernando Alonso. Uno scontro generazionale, un duello in cui è riuscito ad avere la meglio su quello che è anche l'idolo di suo padre: "È stato un po' emozionante quando ho superato Fernando. L'ultima volta che l'ho visto è stato 12 o 13 anni fa quando avevo 7 o 8 anni! Ero al Fuji quando guidava per la Mclaren e per la Renault. Sono molto orgoglioso: mi ha reso davvero felice averlo superato, ovviamente non è la stessa macchina, ma sono stato davvero contento per questo".

F1, svelata la sorprendente causa del ritiro di Alonso in Bahrain

Yuki, per concludere ha aggiunto: “A mio padre piace guidare ed è un grande fan di Fernando, ama soprattutto il suo stile di guida. La prima volta che mio padre ha visto Fernando è stato a Suzuka e ha detto che la sua accelerazione dall'ultima curva è migliore rispetto a quella di qualsiasi altro pilota in griglia. Ed è da lì che nasce la mia passione per Fernando ".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby Tsunoda, un debutto da incorniciare: tutta l’emozione del sorpasso su Alonso

Today è in caricamento