rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
IL CIRCO BIANCO

Sci, Coppa del Mondo: Goggia può vincere la classifica generale, gli uomini-jet devono tornare a volare

La stagione iridata dello sci alpino entra sempre più nel vivo e non ci saranno soste fino a marzo. La storica tripletta messa a segno dall’atleta bergamasca a Lake Louis alimenta le ambizioni azzurre nell’anno delle Olimpiadi. Si attendono risposte anche da parte degli uomini a cominciare da questo weekend

Tre vittorie in tre giorni. La storica tripletta messa a segno la scorsa settimana da Sofia Goggia a Lake Louis è stata un chiaro messaggio a tutte le candidate alla vittoria alla Coppa del mondo di sci. Quest’anno dovranno fare i conti con un’avversaria in più. Lo sanno bene anche Petra Vlhovà, la campionessa slovacca che l’anno scorso vinse la coppa del mondo generale e Mihaela Shiffrin, l'atleta di punta della nazionale statunitense che è davvero forte sia nelle discipline tecniche che in quelle veloci.

Ma Sofia Goggia, che l’anno scorso era stata costretta a saltare i mondiali a Cortina a causa di un infortunio, interrompendo la sua stagione a fine gennaio, è tornata in grandissimo spolvero.

Nell’anno delle Olimpiadi invernali di Pechino, che si disputeranno dal 4 al 20 febbraio, sta dimostrando di avere le carte in regola per vivere una stagione da sogno.

Sofia, che sarà la portabandiera azzurra nella cerimonia di apertura, punta a bissare la medaglia d’oro ottenuta nella discesa libera a Pyeongchang 2018 e vuole fare benissimo anche in supergigante dimostrando tutta la sua crescita per puntare alla Coppa del Mondo.

Sci femminile: Goggia e la valanga rosa

In questo weekend, 11-12 dicembre, il programma di Coppa del Mondo femminile prevede due SuperG a Saint Moritz. Sulle nevi svizzere la stagione 2021-2022, iniziata a fine ottobre con l'antipasto a Soelden e proseguita in Finlandia (Levi) e Nord-America (Killington e Lake Louis) entrerà nel vivo. Non ci saranno soste fino al 20 marzo quando le finali in Francia, a Courchevel, chiuderanno la stagione.

Anche il cambio di format della Coppa del mondo, potrebbe permettere a Goggia di lottare per la classifica generale fino in fondo.

Da quest'anno, infatti, il calendario prevede pari opportunità per i velocisti e per i protagonisti delle discipline tecniche. Nel dettaglio in campo femminile le gare complessive sono 38: 9 giganti, 9 slalom, 9 discese, 9 supergiganti, un parallelo e il parallelo a squadre delle finali di Courchevel/Meribel, che chiuderanno la coppa il 20 marzo 2022.

Indubbiamente una grande occasione per una polivalente come l’atleta bergamasca che è leader incontrastata in discesa, sta trovando la continuità in supergigante e punta a raccogliere punti anche in gigante.

L’Italia dello sci femminile può contare anche su altre atlete che hanno avuto e vogliono avere uno spazio importante per dare il loro contributo alla valanga rosa.

Marta Bassino, che detiene la coppa di specialità in gigante, vuole vincerla anche quest’anno, dimostrando anche la sua crescita nelle discipline veloci.

Federica Brignone, che nel 2019-2020 ha conquistato la Coppa del mondo generale, vuole riscattare una stagione 2021 deludente, soprattutto per il risultato dei Mondiali a Cortina, ritrovando la sua continuità di rendimento che l'ha portata a essere, insieme a Deborah Compagnoni, la sciatrice più vincente in Coppa del Mondo.

Tra le nostre atlete da tenere d'occhio in questa stagione c'è Nicol Delago che rientra da un grave infortunio e vuole dire la sua soprattutto in discesa libera.

Coppa del mondo di sci: il calendario femminile 

Sci maschile: uomini- jet e non solo

Anche la stagione dello sci maschile si appresta a entrare nel vivo in questo weekend. Dopo gli antipasti di Soelden, Lake Louis e Beaver Creek, da dicembre gli appassionati potranno vedere alcune delle gare emblematiche del circo bianco.

Si comincia questo weekend dove in Val d'Isere sono in programma uno slalom e un gigante, mentre la prossima settimana, in Val Gardena, venerdì 17 dicembre e sabato 18 dicembre si disputeranno il supergigante e la discesa libera, mentre domenica 19 dicembre e lunedì 20 dicembre si disputeranno due giganti.

Nell'ultimo mese del 2021 gli sciatori affronteranno le nevi italiane anche mercoledì 22 dicembre, slalom a Madonna di Campiglio, martedì 28 dicembre, discesa libera a Bormio e mercoledì 29 dicembre, supergigante a Bormio.

I nostri portacolori, che finora non hanno iniziato la stagione con risultati esaltanti, sono chiamati a far segnare qualche acuto che sia un segnale incoraggiante anche in vista dell’appuntamento olimpico.

Dominik Paris deve tornare a splendere come nelle sue annate migliori, trovando quella continuità di risultati che gli permetterebbe di dire la sua anche per la classifica generale.

Christof Innerhofer, che vanta un argento olimpico nella discesa libera a Sochi 2014 e 1 bronzo nella supercombinata a Sochi 2014, vuole dire la sua anche in questa stagione dove l’Italia può contare su alcuni altri interessanti profili.

Alex Vinatzer, classe 1999, vuole stupire in slalom, Luca De Aliprandini, medaglia d'argento in gigante nel Mondiale di Cortina, vuole confermarsi in Coppa del Mondo e alle Olimpiadi.

Tra gli sciatori esperti da tenere d’occhio Giuliano “Razzo” Razzoli, campione olimpico in slalom speciale a Vancouver 2010. Atteso al salto di qualità Mattia Casse che può essere la sorpresa nelle gare di velocità, soprattutto in supergigante.

Coppa del mondo di sci: il calendario maschile 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sci, Coppa del Mondo: Goggia può vincere la classifica generale, gli uomini-jet devono tornare a volare

Today è in caricamento