rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
SCI ALPINO

Federica Brignone, tutti i record: dalla Coppa del mondo al sorpasso su Compagnoni

Impresa della campionessa valdostana sulle nevi di Saint Moritz. Vince il supergigante e supera la leggendaria sciatrice

Finalmente è tornata a sorridere e a guardare le avversarie dal gradino più alto del podio. È stata una domenica indimenticabile quella di Federica Brignone, che vincendo il secondo supergigante in programma questo weekend sulle nevi svizzere di Saint Moritz, è diventata la sciatrice italiana con più successi in Coppa del Mondo, superando un mito come Deborah Compagnoni, che nella sua carriera, purtroppo tormentata anche dagli infortuni, vanta 16 vittorie in Coppa del mondo.

Brignone, classe 1990, ha vinto 17 volte nelle gare del circo bianco, iniziando nel 2015 con il successo nel gigante, a Solden.

La figlia di Maria Rosa Quario, sciatrice della valanga rosa capace di imporsi in 4 slalom speciali e del maestro di sci Daniele Brignone, nella stagione 2019/2020 è stata la prima atleta italiana a vincere la Coppa del mondo generale.

Un successo indimenticabile ottenuto in un anno dove è stata capace di vincere anche le coppette di specialità del gigante e della combinata. La coppa di cristallo brilla nel suo palmares dove hanno un posto speciale anche la medaglia di bronzo conquistata alle Olimpiadi di Pyeongchang in Corea del Sud nel 2018 e l'argento ai mondiali di Garmisch-Partenkirchen nel 2011.

Federica Brignone è nella storia: il sorpasso su Compagnoni

Dopo quella magica stagione ha vissuto un 2021 non all’altezza delle aspettative. Ha conquistato 5 podi stagionali e una vittoria, nel supergigante in val di Fassa, ma ha mancato l’appuntamento più importante il mondiale casalingo a Cortina d’Ampezzo.

Soltanto decima nel supergigante, 6ª nello slalom parallelo, non ha completato slalom gigante, slalom speciale e combinata.

Ha fatto i conti con la delusione, con l’amarezza e con le critiche. Dopo aver fallito quell’importante appuntamento ai microfoni della Rai, a caldo, aveva detto: "Ci vuole un cambiamento nella mia testa, altrimenti non so se mi rivedrete l'anno prossimo. Non è detto che sia al cancelletto, anche se sono fiduciosa di ritrovarmi.”

In questo inizio di stagione sembra essere decisamente riuscita a farlo. Brignone ha ricaricato le pile grazie alle sue grandi passioni, la mountain bike, i pattini, il kitesurf, lo yoga, il surf e il parapendio e ha trovato maggior serenità allenandosi da sola seguita dal suo coach, il fratello Davide.

Anche i rapporti con le compagne di nazionale, le fortissime Sofia Goggia e Marta Bassino sono tornati quelli dei tempi migliori, come dimostra l’abbraccio che Federica ha dato a Sofia dopo la vittoria a Lake Louis un gesto che la bergamasca ha commentato dicendo: “mi ha fatto vibrare il cuore, davvero. Ultimamente stiamo andando molto d’accordo.”

Musica per le orecchie dell’Italia-sci che con le azzurre in questo stato di forma può davvero continuare a sognare sulle piste di Coppa del Mondo, guardando con grande fiducia agli appuntamenti olimpici.

Grazie alla vittoria di Saint Moritz Federica Brignone è diventata anche l’azzurra più vincente in superG, davanti a Karen Putzer e a Sofia Goggia (4). La stagione dello sci, che è entrata nel vivo e andrà avanti fino al 20 marzo (qui trovate il calendario completo) promette grandi emozioni e prestigiosi traguardi.

Sci, Coppa del Mondo: Goggia può vincere la classifica generale 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Federica Brignone, tutti i record: dalla Coppa del mondo al sorpasso su Compagnoni

Today è in caricamento