rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Altro

Futsal, Final Eight Femminile, è Statte-Falconara la finale: dove vederla in tv

Le tarantine eliminano la neopromossa Tikitaka Francavilla dopo una serie infinita di rigori. Le marchigiane, campionesse uscenti in Coppa Italia, devono rimontare una super Lazio a 7'' dalla sirena

Questa sera in diretta su Sky Sport (20:15) ultimo atto delle Final Eight di Coppa Italia di Serie A Femminile. Gioie, spettacolo, ritmi altissimi e pathos senza precedenti nelle semifinali di ieri. Alla fine avanzano l’Italcave Real Statte (che vince dopo 24 rigori contro il TikiTaka Francavilla: 13-12) e il Città di Falconara, che supera la Lazio rimontando da 0-3 e 3-4, per vincere 5-4 con una rete a 7 decimi dal suono della sirena.

Statte avanti ai rigori

Renata e Vanin si studiano e si marcano sin dall’inizio. Ma il primo squillo è di Belam, che intercetta un pallone, scatta a campo aperto e da posizione defilata scarica un potente destro che si stampa sul palo. Lo Statte è in forma, si sa e si vede, sblocca la gara naturalmente con Renata: una puntata all’angolino basso dove Duda non può arrivare. La supremazia delle tarantine è schiacciante nella prima metà di frazione, passano appena 38” Violi sigla il 2-0, costringendo Schurtz a chiamare il time out. Vanin prova a svegliare le sue, ma è francobollata da Renata, che la segue come un’ombra. Margarito salva su Verzulli, ma Duda deve superarsi per negare a Renata il 3-0, dopo l’ennesimo pallone recuperato dall’ottima Belam. Al riposo sul meritatissimo 2-0. Il ritmo non scende nella ripresa, sale in cattedra Vanin. Che riapre la prima semi del PalaDolmen e costringe due volte Margarito ad altrettanti super interventi. A 4’ dal termine Schurtz si gioca la carta Tampa portiere di movimento, ma arriva il 3-1 di Renata che sembra chiudere l’incontro. Già, sembra. A 21” Tampa accorcia le distanze. Lo Statte ha il pallone sui piedi a 6” ma lo perde malamente, Bettioli ringrazia e sigla un clamoroso 3-3. Si va a una serie storica di tiri di rigore. Se ne calciano 24, compresi i secondi portieri: Merlenghi sbaglia, Linzalone – proprio lei, che passa gli ultimi 3’ a piangere in panchina, prima di gioia per aver pensato di vincere, poi di dolore per il 3-3 – regala la finale allo Statte.

Falconara a caccia del bis

Falconara sbaglia l’approccio e si ritrova sotto 2-0 complice una super Lazio. Che apre le marcature con un’opera di arte in ripartenza, iniziata da super Grieco, continuata da Siclari e rifinita da Marchese, raddoppiando di testa sempre con il pivot biancoceleste. Tutto in poco più di 4’. Il problema per Neri è che la Lazio segna anche il 3-0, sempre in ripartenza, con Grieco, abile a scartare anche Polloni, in campo al posto della squalificata Dibiase. Il dinamico duo portoghese Janice-Fifò prova a tirare su la dominatrice della regular season. Luciani concretizza da una pregevole azione iniziata da lei stessa, riaprendo tutto a poco più di 5’ dal duplice fischio, ma Grieco si vede negare dal palo il 4-2. La ripresa si apre con un miracolo di Mascia (di piede) su un’eccellente Fifò, che fa le prove generali per il 3-3 che segna di lì a poco, con una prelibatezza sotto l’incrocio dei pali. Ma se il Falconara ha la “dupla” portoghese Janice-Fifò ispirata, la Lazio ha in Grieco una grandissima protagonista: suo il piazzato dal limite che porta avanti la Lazio per la quarta volta. Quattro volte avanti, quattro volte ripresa la squadra di Chilelli: Fifò prima si prende un giallo pesantissimo che le farà saltare la finale, poi duetta con Janice e apre il destro per un fantastico 4-4. Tutti si aspettano i rigori, ma a sette decimi arriva l’incredibile gol di Marta in mischia: passa il Città di Falconara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Futsal, Final Eight Femminile, è Statte-Falconara la finale: dove vederla in tv

Today è in caricamento