rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
GIRO ITALIA 2022

Giro d’Italia 2022: cosa ha detto la cronometro, 5 protagonisti

La prova contro il tempo ha dato le prime preziose indicazioni su alcuni uomini da tenere d'occhio nella corsa rosa

Domenica 8 maggio il Giro d’Italia affronterà la sua terza tappa, la  Kaposvar-Lago Balaton di 201 km. Sarà una grande occasione per i velocisti, mentre gli uomini di classifica resteranno ben coperti.

Del resto le loro carte le hanno mostrate nella giornata di ieri, sabato 7 maggio, nella cronometro di 9,2 chilometri a Budapest.

Una tappa che ha visto il trionfo di Simon Yates (BikeExchange-Jayco), che ha preceduto Mathieu Van der Poel e Tom Domoulin.

Qui vediamo 5 corridori che con la loro performance contro il tempo hanno risposto presente alla prima chiamata importante di questo Giro d’Italia 2022.

Giro d’Italia 2022: chi sono i favoriti e gli outsider 

Giro d’Italia 2022: 5 protagonisti dopo la cronometro

1) Simon Yates (BikeExchange - Jayco)

Il corridore britannico, centrando la sua quinta vittoria al Giro d'Italia, inizia la sua avventura nel migliore dei modi. Non riesce a prendere la maglia rosa, ma fa subito capire che, dopo il terzo gradino del podio dello scorso anno, punta a migliorare, per saldare quel conto aperto che sente di avere con la corsa rosa dal 2018, quando gli fu fatale una crisi nella tappa alpina Venaria Reale-Bardonecchia.

Nella lotta contro il tempo nella breve crono di Budapest riesce a imporsi su Van der Poel e Dumoulin. Alla fine la definisce una vittoria inaspettata, ma poi riconosce i meriti del grande lavoro durante l’inverno.

Dopo aver vinto un Tour de France (2017), la Vuelta (2018) e ai quattro successi di tappa al Giro (tre nel 2018 e uno nel 2021), ha centrato subito un'altra vittoria in quella che spera essere una grande campagna d'Italia.

2) Mathieu Van Der Poel (Alpecin-Fenix)

Dopo la strepitosa vittoria a Visegrad, la maglia rosa si rende protagonista di un'altra prova spumeggiante. Soltanto un Simon Yates in giornata super lo ha costretto a rinunciare alla seconda vittoria consecutiva, ma il simbolo del primato resta sulle sue spalle.

3) Matteo Sobrero (Team BikeExchange-Jayco)

Il giovane corridore di Alba, classe 1997, che nel 2021 è stato campione nazionale a cronometro e ha vinto il titolo europeo nella staffetta mista, ha chiuso la tappa ai piedi del podio, in quarta posizione.

Dopo aver conquistato la maglia bianca di miglior giovane ha promesso che lotterà per mantenerla fino alla fine. La sua sfida sarà un altro motivo per seguire questo Giro.

4) Vincenzo Nibali (Astana Qazaqstan Team)

Lo Squalo chiude la cronometro in 12esima posizione a soli diciannove secondi dal vincitore. La prova contro il tempo gli regala ottime sensazioni, dato che l'esperto corridore sicialino si è difeso alla grande dagli specialisti.

L'affetto che troverà presto sulle strade della sua isola potrà ulteriormente galvanizzarlo per dargli un'ulteriore carica.

La sua condizione è destinata a crescere e in passato ha sempre dato il meglio nella terza settimana.

5) Romain Bardet (Team DSM)

Nella prima cronometro, che ha visto in difficoltà il favorito numero 1 del Giro, Richard Carapaz, che ha confermato quando le prove contro il tempo gli siano indigeste, ha brillato in positivo Romain Bardet.

Lo scalatore francese si è difeso molto bene in questa specialità e sembra pronto ad accendere la corsa in montagna.

Giro d'Italia 2022: altimetria, calendario e percorso di tutte le tappe

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d’Italia 2022: cosa ha detto la cronometro, 5 protagonisti

Today è in caricamento