Domenica, 21 Luglio 2024
Altro

Nuoto, Europei 2024: un super Paltrinieri conquista l'oro

Ennesimo trionfo del campione del mondo nella 10 chilometri in acque libere. Pozzobon d'argento e Gabbrielleschi di bronzo nella Femminile

Tre medaglie nella dieci chilometri europea, nella giornata inaugurale del nuoto in acque libere all'Ada Ciganlija, un'isola del fiume Sava, trasformata in penisola, che sorge all'interno della città (dal lato opposto scorre il Danubio). Oro nella 10 maschile con Gregorio Paltrinieri che comanda la gara e lascia alle spalle il vincitore di Golfo Aranci e argento iridato Marc-Antoine Olivier e il campione del mondo a Doha Kristof Rasovszky (terzo a Golfo Aranci) che finisce nono. Super Greg chiude distaccando il gruppo bracciata dopo bracciata e vince in un’ora 49’19”6.  Domenico Acerenza è quarto in un'ora 49'19"2 ed una gara sempre sulla scia di Paltrinieri. Il francese è secondo con oltre 21 secondi di ritardo (1h 49'41"0) e al terzo posto si inserisce l'altro ungherese David Betlehem (1h 49'41"1) che tocca la piastra un decimo prima di Acerenza (1h 49'41"2). Quinto l'altro azzurro Dario Verani, campione del mondo a Budapest e vice campione europeo a Roma 2022 nella 25 chilometri, che chiude in un'ora 49'41"5.

Doppietta azzurra nella 10 chilometri femminile. D'argento e bronzo, però, perchè la medaglia d'oro sfugge allo sprint. Vince la tedesca di stanza al Centro Federale Polo Acquatico Frecciarossa di Ostia, terza al Golfo Aranci e prima a Soma Bay, Leonie Beck in 2h00'54"8; Barbara Pozzobon, terza in Coppa LEN a Piombino 2023 e vice campionessa d'Europa dei 25 chilometri a Roma 2022, è seconda con un decimo di ritardo (2 ore 00'54"9) e Giulia Gabbrielleschi, terza a Golfo Aranci 2023 e settima a Roma 2022, è terza in 2 ore 00'58"5. L'altra azzurra Veronica Santoni, è sedicesima con 2h01'58"8. Gara tattica e ritmi più bassi rispetto ai Mondiali, dove con australiane e statunitensi a fare selezione il ritmo si alza. La percezione della temperatura in acqua è di 27 gradi. Il tempo peggiora e l'arrivo, premiazioni comprese, è sotto la pioggia. Nuotano con la pioggia battente anche gli uomini, verso la fine le condizioni meteo migliorano.

PARLA IL CAMPIONE D’EUROPA

Per Gregorio Paltrinieri, già campione del mondo a Budapest 2022 ed europeo a Lupa Lake 2021, questa è l’ottava vittoria in carriera nella dieci chilometri. Gli altri successi alle Universiadi a Taipei 2017, agli US Open a Miami 2019, in Coppa LEN a Piombino 2021 e Alghero 2022, nelle word series a Setubal 2022. “Quando faccio gare de genere mi sento bene. Mi sento in controllo. Una dieci calda, acqua 27 gradi, acqua piatta, caratteristiche che mi piacciono. Ho faticato comunque fino a metà, quando non avevo sensazioni ancora buonissime, dopo mi sono messo davanti e ho iniziato a nuotare meglio. Al terzo, quarto e quinto giro sono stato davanti, poi nell’ultimo giro mi hanno un po’ messo in mezzo, accerchiato, Marcolino Olivier da una parte e Mimmo dall’altra, e non riuscivo tanto a nuotare. Quindi l’ultimo tratto ho fatto una traiettoria impossibile: sono andato veramente molto interno cercando di distanziarli e ha funzionato. Avevo tanta velocità, me lo sentivo. Mi sentivo di poter mettere un passo che gli altri, in quel momento, non avevano. L’unica alternativa era staccarmi tanto e andare dalla parte opposta. Loro, invece, sono rimasti esterni. All’ultima boa mi sono accorto di essere solo e sono arrivato così bene”.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuoto, Europei 2024: un super Paltrinieri conquista l'oro
Today è in caricamento