rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Altro

Nuoto, Europei: oro per Carraro, doppietta di Lamberti e argento a Quadarella

E' un'Italia travolgente quella che sta emozionando ai 21esimi campionati europei di nuoto in vasca corta, in svolgimento all' Aquatics Palace di Kazan fino al 7 novembre, col medagliere di 2 ori, 6 argenti e un bronzo.

Gli ori con il record del mondo della staffetta mista maschile e di Martina Carraro, che si conferma regina d'Europa dei 100 rana; il debutto da star di Michele Lamberti, che prima conquista gli argenti nei 50 dorso e 100 farfalla e poi apre la staffetta iridata per tre medaglie in meno di due ore e il settimo personal best in altrettante gare con 4 record italiani; l'argento di Simona Quadarella negli 800 stile libero che consolida la sua posizione di leader del mezzofondo. E' un'Italia travolgente quella che sta emozionando ai 21esimi campionati europei di nuoto in vasca corta, in svolgimento all' Aquatics Palace di Kazan fino al 7 novembre, col medagliere di 2 ori, 6 argenti e un bronzo.

La staffetta mista italiana composta dal debuttante Michele Lamberti (alla terza medaglia di giornata, nonché settimo personal best in altrettante gare finora disputate), dallo straripante Nicolò Martinenghi, dall'evergreen Marco Orsi e dall'artista Lorenzo Zazzeri vince in 1'30"14, migliorando il precedente record italiano di 1'31"54 e abbattendo il record mondiale della Russia del 2017. Per l'Italia si tratta del 23esimo record mondiale della storia, l'11esimo in vasca corta ed il terzo in staffetta.

La prima medaglia d'oro dell'Italia a Kazan porta la firma di Martina Carraro, che si conferma campionessa europea dei 100 rana col personale di 1'04"01 (30"25 e 33"76) avanti alla russa Evgeniia Chikunova (ancora sedicenne), e all'estone Eneli Jefimova (14 anni), seconde in ex aequo in 1'04"25.

La prima medaglia d'oro dell'Italia a Kazan porta la firma di Martina Carraro, che si conferma campionessa europea dei 100 rana col personale di 1'04"01 (30"25 e 33"76) avanti alla russa Evgeniia Chikunova (ancora sedicenne), e all'estone Eneli Jefimova (14 anni), seconde in ex aequo in 1'04"25.

Argento per la 22enne romana Simona Quadarella, d'oro nel 2019 a Glasgow, dove vinse anche i 400, e di bronzo a Copenhagen nel 2017. Le mancava solo l'argento per la tripletta personale sulla distanza e, con un'Anastasia Kirpichnikova imprendibile in 8'04"65, ci riesce proteggendo la seconda posizione dal ritorno della tedesca Isabel Marie Gose per sei centesimi: 8'10"54 contro 8'10"60. La Quadarella porta a casa il massimo possibile perché neanche il personale, nonché migliore prestazione in tessuto mai nuotata in Italia, di 8'08"03 le sarebbe bastata per fermare la 20enne russa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuoto, Europei: oro per Carraro, doppietta di Lamberti e argento a Quadarella

Today è in caricamento