Venerdì, 22 Ottobre 2021
Altro

Cade Conversano e il Fasano approfitta per scappare in testa alla classifica

La 4a giornata di serie A di Pallamano è piena di emozioni: Bressanone supera al fotofinish i Campioni d'Italia in carica. Prime vittorie per Cassano e Trieste

Conversano cade a Bressanone e la Junior Fasano, a punteggio pieno grazie al 29-24 (p.t. 14-14) casalingo contro il Pressano, vola da sola al comando della serie A. Quarta giornata di campionato piena di colpi di scena. 

Sperti, otto reti in un match, trascina Fasano verso un altro successo e in cima alla classifica. Decide il match l’avvio di ripresa, con Fasano che, dalla situazione di parità di fine tempo, rientra dagli spogliatoi con un 6-1 che costringe Fusina al time-out (20-15), ma che indirizza in maniera netta la partita. 

Gran partita di Bressanone contro i campioni d’Italia. Nel 23-22 degli altoatesini ai danni di Conversano c’è prima di tutto la rimonta – ospiti in vantaggio 14 a 13 dopo il primo tempo – e c’è poi una ripresa in cui l’ex Ardian Iballi sigla il sorpasso dai sette metri (16-15) e in cui Arcieri, imbeccato alla perfezione, sigla in volante la rete del momentaneo 19-17. Sono segnali, immagini di un Bressanone che conduce e di un Conversano che rincorre. Faccenda rara per una squadra che ha vinto tutto nell’ultimo anno e mezzo. Gol-partita di Ardian Iballi: 23-21 a 15’’ dal termine che rende ininfluente il 23-22 firmato Rossetto. 

Il gol di Francesco Cascone sulla sirena decide il derby d’Alto Adige tra Alperia Merano e Sparer Eppan. Vincono 31-30 (p.t. 17-17) i Diavoli Neri, al loro terzo risultato utile in Serie A Beretta. Amaro, invece, il sabato dei Leoni gialloblù, in vantaggio 22-19 col sette metri dell’ex Ratko Starcevic e raggiunti poi sul pari meranese (22-22). Ultimo quarto d’ora che andrà avanti punto a punto: doppio vantaggio dei locali (28-26) con Max Pratner, annullato poi dal pari (28-28) di Starolis. Fino all’acuto, al picco emotivo. Fino al gol-partita che fa esplodere la gioia meranese.

Prima vittoria stagionale del Cassano Magnago. E non è una vittoria da poco, perché gli amaranto riescono, al Pala Tacca, ad avere la meglio sul Bolzano col punteggio conclusivo di 25-23 (p.t. 12-9). Partita da incorniciare di Federico Mazza, l’unico della contesa ad andare in doppia cifra (10).

A completare il quadro dei risultati di giornata ci sono i successi di Raimond Sassari e Trieste. I sardi restano imbattuti grazie all’agile 28-19 (p.t. 13-9) a spese del Carpi, costretto invece a sostare in coda alla graduatoria. Un’altra squadra si è sbloccata: è Trieste, che costringe la Teamnetwork Albatro a condividere con Carpi l’ultima piazza dopo il 25-19 (p.t. 8-9). Per la Serie A Beretta maschile ora una settimana di pausa e ritorno in campo il prossimo 16 ottobre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade Conversano e il Fasano approfitta per scappare in testa alla classifica

Today è in caricamento