rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
IL CORDOGLIO

La famiglia dello sci piange Elena Fanchini, Sofia Goggia: "’Anima fragile’ ti porterò dentro per sempre"

La campionessa bergamasca sui suoi canali social ha espresso tutto il dolore per la tragica notizia

È morta la sciatrice Elena Fanchini. La terribile notizia è arrivata ieri sera, mercoledì 8 febbraio. Tantissimi i messaggi di cordoglio da parte di tutti gli amanti dello sci appena appreso che la sciatrice azzurra, a soli 37 anni, si era spenta nella sua abitazione di Solato, in provincia di Brescia, a causa di un tumore di cui era malata da tempo.

Sci a lutto per Elena Fanchini: la promessa di Sofia Goggia

Oggi, giovedì 9 febbraio, sui suoi canali social Sofia Goggia, grande amica di Elena Fanchini, ha voluto esprimere tutto il suo dolore in un lungo post. "Le persone che ho amato rimarranno sempre nel mio cuore. Rimarranno nel cuore, esattamente come quella sensazione di unione e solidarietà in cui mi sono disperatamente rifugiata ieri sera quando, appena appresa la notizia, noi ragazze e noi tutti - devastati - ci siamo abbracciati forte, piangendo silenziosamente, insieme: nella vita capitano dei momenti dove improvvisamente ci si rende conto che tutto ciò che inseguiamo così assiduamente, in fin dei conti, ha una valenza relativa e ieri è stato uno di quelli", ha scritto Goggia che è in Francia per i campionati del mondo di sci a Meribel.

“È una giornata mesta, dura ed estremamente provante per tutti noi, e per tutti noi intendo sia le persone che a casa ti hanno voluto davvero bene che la tua “famiglia dello sci” che altrettanto ti ha amato, quella che in parte si è già ritirata e quella che invece è ancora qui a provare ad agguantare quei centesimi di vantaggio fondamentali per raggiungere quei sogni che , in fondo, ci hanno spinto a iniziare questa avventura sugli sci, avventura che ci ha permesso di condividere tanto, anche con te, cara Elly.

Oggi in cima alla pista Olympic qui a Meribèl non c’era una nuvola ma c’era tanto dolore, il mio, il nostro, quello straziante e profondo che solo l’anima può provare, il cielo azzurro offuscato solo dalle lacrime, nascoste però dalla maschera da sci, le cui lenti da sempre hanno costituito per tutte noi il filtro migliore tramite cui poter assaporare la vita, sulla Neve e non”, ha proseguito Goggia.

“C’è un dolore nel petto che pulsa ed è forte, che mi fa stare male, malissimo ma che mi fa sentire viva, ed è un dolore che, per quanto crudo e lancinante possa essere, ci esorta ad andare avanti. Ma oltre a questa sofferenza io porto la consapevolezza che l’amore provato per le persone che abbiamo amato davvero ci accompagnerà sempre, lo potremo sempre trovare nel nostro cuore e potremo sempre utilizzarlo come la migliore risorsa per andare avanti: come canta il tuo Vasco in Anima Fragile, ‘la vita continua, anche senza di noi’. E tu, cara Elly, hai un posto speciale nel mio cuore e in quello di tutti noi. Ti sento dentro e ti porterò dentro. Per sempre”, ha promesso Sofia Goggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La famiglia dello sci piange Elena Fanchini, Sofia Goggia: "’Anima fragile’ ti porterò dentro per sempre"

Today è in caricamento