Domenica, 17 Ottobre 2021
SPORT INVERNALI

Dorothea Wierer e Marta Bassino: due modelle d'eccezione per la nuova tuta da sci dell'Italia

La 4CENTO Kombat Fisi 2022' è stata progettata grazie alla collaborazione tra il centro ricerca e sviluppo Kappa e la Fisi per portare gli standard aerodinamici a un livello superiore

Si chiama 4CENTO Kombat Fisi 2022 ed è la nuova tuta da sci della nazionale azzurra per la prossima stagione. Un'annata importantissima dove i nostri atleti saranno impegnati in Cina per le Olimpiadi dal 4 al 20 febbraio.

È stata progettata grazie alla collaborazione tra il centro ricerca e sviluppo Kappa e la FISI per portare gli standard aerodinamici ad un livello superiore. L’hanno indossata due modelle d’eccezione, Marta Bassino e Dorothea Wierer.

Alba De Silvestro, invece, ha indossato la Karpos Race Suit che è la tuta da gara più vincente di sempre sviluppata con gli atleti della Nazionale Italiana di Sci Alpinismo, lo strumento ideale per conquistare il maggior numero di successi.

Combinazione ottimale di traspirabilità, leggerezza, termicità e un condensato di tecnologia a disposizione solo degli atleti azzurri.

FISI Sport invernali: gli obiettivi 2021-2022

La nuova tuta da sci della nazionale italiana è stata presentata ieri, 11 ottobre, a margine del “FISI Opening” che nella cornice de “Il Centro” di Arese ha aperto le porte della stagione 2021/22.

Il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha sottolineato come manchino quattro mesi alle Olimpiadi di Pechino 2022, che si svolgono a pochi mesi di distanza dagli storici successi ottenuti nelle Olimpiadi estive di Tokyo 2020 da parte dell'Italia.

“In un’annata in cui stiamo ancora raccogliendo l’onda lunga dei successi iniziati con gli europei di softball ed amplificati dalla vittoria agli europei della nazionale di calcio in cui, passando da Tokyo, ci siamo compattati creando un’atmosfera magica – ha sottolineato il numero 1 dello sport italiano -. Andremo a vivere un’Olimpiade invernale in cui non solo, per la prima volta nella storia, sarà così ravvicinata a quelle estive ma soprattutto perché il 20 Febbraio, alla cerimonia di chiusura, avverrà il passaggio di consegne con Milano-Cortina, mettendoci così per i prossimi quattro anni gli occhi del mondo addosso. Un plauso va alla FISI, capace di vantare ben dieci discipline olimpiche, che andranno presto ad arricchirsi con la nuova entrata dello sci alpinismo proprio dai giochi in casa nostra, che ci daranno la possibilità di qualificare di diritto ogni nostra nazionale permettendoci così di lavorare al meglio”.

“Gli ultimi dieci anni hanno trasformato il nostro mondo, grazie all’aiuto dei nostri sponsor e del Coni che ci hanno affiancati facendoci crescere ma grande merito va ai nostri atleti che con i loro risultati, diventando sempre più professionali, hanno reso sempre maggior prestigio alla federazione. Abbiamo incentivato l’attività giovanile proprio per non avere gap generazionali in futuro e continuare su questa strada”, ha dichiarato il presidente della FISI, Flavio Roda.

Gli atleti erano rappresentati da Federica Brignone, Aaron March, Luca De Aliprandini, Michela Moioli, Federico Pellegrino, Dorothea Wierer, Sofia Goggia e Dominik Paris che non vedono l’ora che inizi una stagione così importante.

Calendario, Coppa del mondo di Sci: tutte le date delle gare 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dorothea Wierer e Marta Bassino: due modelle d'eccezione per la nuova tuta da sci dell'Italia

Today è in caricamento