rotate-mobile
Sabato, 10 Dicembre 2022
IL CASO

Razzismo, la campionessa azzurra Zaynab Dosso denuncia: "Mi hanno chiamato p... straniera"

L'atleta, bronzo nella 4x100 e residente a Roma, vittima degli insulti di una donna in un bar della capitale. Sui social il suo sfogo: "L'indifferenza mi fa più paura"

Un'aggressione verbale con epiteti razzisti. A raccontare sui social gli insulti ricevuti è la velocista della nazionale italiana Zaynab Dosso, bronzo nella 4×100 agli ultimi Europei, record italiano nei 60 metri.

L'atleta, classe 1999, nata in Costa D’avorio, in Italia dal 2009, racconta sul suo profilo Instagram, che si trovava in un bar di Roma, città in cui è residente, dove è stata pesantemente insultata da una donna a cui aveva negato l’elemosina che l'ha apostrofata con un "P...a straniera tornatene al tuo paese". L'unica a essersi indignata è stata la sua amica e collega Johanelis Herrera che "si è messa a piangere per l'incazzatura".

“Chi era vicino a me si è messo a ridere. Non mi sento tutelata. Ora come ora ho paura a uscire, non perché penso che qualcuno possa farmi un gesto discriminatorio ma per l’indifferenza della gente", ha scritto su Instagram.

Intervistata poi da La Stampa, Dosso ha rivelato di aver subito un’altra aggressione che ha coinvolto anche la sorella: “Ci hanno tirato un sasso. Non per prenderci, ma per spaventare. Ma non ho voluto credere che fosse mirato. Sono dei balordi , lasciamo perdere”, ho detto a mia sorella.

"Sarebbe bello, però, che chi ha vinto le elezioni desse un segnale forte contro il razzismo. Se i beceri oggi si sentono più forti, si credono liberi di alzare la voce e restare impuniti, serve che chi starà al governa dica forte e chiaro che non è così”, ha concluso.

Lettera aperta a Paola Egonu 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzismo, la campionessa azzurra Zaynab Dosso denuncia: "Mi hanno chiamato p... straniera"

Today è in caricamento