Mercoledì, 24 Febbraio 2021
Un nuovo sfogo

Iannone attacca la Wada: "Chi non si è mai dopato non è giusto che paghi per niente"

Dopo la sentenza del Gip del Tribunale di Bolzano che ha assolto il marciatore azzurro Alex Schwazer "per non aver commesso il fatto", arriva un nuovo sfogo del pilota di Vasto

iannone/ ANSA

Andrea Iannone va giù durissimo. Dopo la sentenza del Gip del Tribunale di Bolzano, che ha assolto il marciatore azzurro Alex Schwazer dalle accuse di doping risalenti al 2016 per non aver commesso il fatto, il pilota di Vasto, attraverso i suoi canali social, ha attaccato duramente la Wada, l'agenzia mondiale antidoping:

"Io voglio solo dire una cosa a riguardo di queste situazioni che accadono oramai da tempo – ha spiegato in un video pubblicato sui social – devo dire che questo sistema va fermato assolutamente per il bene degli atleti che da una vita si sacrificano e fanno sforzi psicofisici senza essere dopati. Perché sì, sicuramente ci sono atleti che si dopano e atleti che non si sono mai dopati, ecco. Quindi quelli che si dopano è giusto che vengano puniti, ma quelli che non si sono mai dopati non è giusto che paghino per niente. Solamente perché oggi come oggi la mafia è più importante dello sport. Quindi questo sistema va fermato, perché fa veramente schifo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iannone attacca la Wada: "Chi non si è mai dopato non è giusto che paghi per niente"

Today è in caricamento