rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Sport

Balotelli e la sconosciuta regola del "giallo": muscoli e follia di un campione

"C'è questa regole dei due gialli ma io non lo sapevo, la prossima volta non la faccio"

Decisivo, folle, forte ma anche svampito e un po' fanciullesco. Questo, e molto altro, è Mario Balotelli. Il centravanti azzurro, contro il Messico, ha deciso il match con una giocata di potenza pura: posizione, ancata, tocco vincente e tre punti importanti per la squadra di Cesare Prandelli alla Confederations Cup.

Balotelli diventa Super Mario, esulta, si toglie la maglia e mostra i muscoli. Nessun problema con gli arbitri stavolta ma un 'giallo' per essersi torlto la cascca dopo il gol: "C'è questa regole dei due gialli ma io non lo sapevo, la prossima volta non la faccio. Noi siamo qua per fare il meglio possibile e abbiamo le qualità per arrivare in fondo".

Un 'bravo' con cicchetto per Balotelli da parte del ct Cesare Prandelli. "Mario la deve smettere di fare vedere i muscoli, le ammonizioni contano. Comunque bravo". Uno schiaffetto al bambino Balo sperando che diventi sempre più Super Mario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balotelli e la sconosciuta regola del "giallo": muscoli e follia di un campione

Today è in caricamento