rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Basket

Final Eight 2023, la festa della Germani Brescia

Il commento del coach Magro dopo il trionfo in Coppa Italia: "E' il primo trofeo della storia del club, il nome dei miei giocatori e del mio staff rimarrà per sempre nella storia"

Grazie al successo sulla Virtus Segafredo Bologna per 76-84, la Germani Brescia conquista la prima Coppa Italia della sua storia, migliorando il risultato raggiunto nel 2018, quando il club lombardo venne sconfitto in finale da Torino nella Final Eight di Firenze. Anche per coach Alessandro Magro, alla seconda partecipazione nella competizione da capo allenatore, si tratta del primo trionfo nel torneo. Questo è il secondo trionfo nel torneo per una testa di serie numero 8, dato che la Germani Brescia ha replicato quanto fatto nel 2020 da Venezia.
“Quando vinci un trofeo il commento tecnico lascia il tempo che trova - le parole di Magro dopo la vittoria in finale sulla Virtus - . Abbiamo fatto una partita molto serena a livello difensivo, abbiamo avuto una serata particolarmente felice al tiro e questo ci ha permesso di condurre la gara fino a che loro non sono passati a zona e il nostro attacco si è fermato. Tra un check e un time-out cercavamo come venire a capo di questa situazione ed essendo che la pallacanestro non è degli allenatori ma dei giocatori, ci siamo affidati al nostro talento. Amedeo ha fatto un'altra partita incredibile e ne veniva da partite in cui faceva fatica a segnare dal campo; Massinburg è stato davvero strepitoso e anche stasera ha fatto dei canestri pesanti. Il rientro di Petrucelli come sapevamo ha cambiato il volto di questa squadra, ma una menzione speciale va a Christian Burns che in assenza di Cobbins ha giocato una competizione di assoluto livello su entrambi i lati del campo. Dal punto di vista generale la cosa più bella non è solo aver vinto, ma come e in quale momento ovverosia dopo sei sconfitte consecutive, più vicini alla retrocessione che alla zona playoff. Sicuramente in un momento di polemiche e di critiche giustificate, siamo venuti qui sapendo che ci dovevamo giocare questi cinque giorni come fossimo in una bolla, senza portarci dietro le scorie del campionato. Questa coppa credo abbia due valori fondamentali: il primo è che abbiamo battuto tre squadre, tra cui due fortissime che partecipano all'Eurolega; il secondo è che Brescia non aveva mai vinto niente, chissà cosa succederà tra vent'anni ma di sicuro so che il nome dei miei giocatori e del mio staff rimarrà per sempre nella storia".
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Final Eight 2023, la festa della Germani Brescia

Today è in caricamento