Venerdì, 22 Ottobre 2021
Basket

Chi è Nathan Adrian, la nuova stella della Happy Casa Brindisi

Il 26enne americano si sta già mettendo in mostra con la sua intelligenza tattica nel roster di coach Vitucci

Potrebbe essere l'uomo del definitivo salto di qualità per la Happy Casa Brindisi, che vuole confermarsi tra le "Fab Four" del basket italiano, come nella passata stagione. Nel roster di coach Vitucci sta emergendo tutta la qualità fisica, tecnica e tattica dell'ala grande Nathan Adrian, classe 1995, canotta numero uno dei pugliesi.

L'americano, arrivato in serie A dopo le esperienze in Francia e Ucraina,  nelle prime tre giornate ha già messo in mostra il suo potenziale. Ala grande di 206 centimetri per 107 kg, il cestista di Morgantown ha una forza devastante che gli ha permesso da subito di reggere il confronto con avversari di rango già in questo avvio di campionato.

Intelligenza e versatilità le sue doti preziose: Adrian sa leggere i momenti della gara per fare sempre la mossa più giustia. Mai una giocata individuale fine a se stessa, ma sempre pensata in ottica di squadra. Sono già 11 gli assist e soltanto 4 le palle perse.

Sempre attivo lontano dalla palla, una minaccia che non può essere mai sottovalutata dagli avversari, che devono sempre seguirlo per evitare i suoi movimenti decisivi. A livello difensivo, è un giocatore polivalente, che muove i piedi con rapidità. Un rimbalzista incisivo sotto entrambi i tabelloni. Un pericolo per i difensori avversari, che spesso non riescono a far fronte alla sua combinazione di intelligenza e mezzi fisici. Le sue qualità, tra le mani del coach Vitucci, da sempre bravo a lanciare nuovi talenti, saranno fondamentali per Brindisi durante la stagione.

Con Adrian, la Happy Casa vuole spogliarsi dell'etichetta di sorpresa e vestire l'abito buono per restare nel salotto delle grandi del basket italiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Nathan Adrian, la nuova stella della Happy Casa Brindisi

Today è in caricamento