rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Basket

Basket, serie A1 Femminile, 12a giornata: Famila Schio sa solo vincere

Dodicesima vittoria in altrettante partite per la capolista veneta. Anche Sassari va ko al PalaRomare (85-69) al termine di una sfida pirotecnica e dalle grandi emozioni. Una dominante Turner guida la Virtus Bologna sul campo del Costa Masnaga. Giovedì 30 si apre la 13a giornata

Spettacolo degno delle celebrazioni per il Capodanno al PalaRomare. Famila Wuber e Dinamo danno vita ad una sfida pirotecnica dalle grandi emozioni con la vittoria delle padrone di casa per 85-69 dopo 40 minuti di grande battaglia. È soprattutto l’estro delle sarde a spingere la gara sui binari dell’alta velocità con giocate clamorose da ambo le parti e i tifosi sugli spalti a stropicciarsi gli occhi.

Nella prima partita che il Famila gioca senza un centro straniero (assenti Collier e Gruda) sono proprio le twin tower azzurre a chiudere come top scorer delle orange: 22 i punti di Keys (con anche 10 rimbalzi), 15 quelli di Andrè. Dall’altra parte altra prova sensazionale di Lucas, una vera fuoriclasse, e Shepard: 24 punti la prima, 21 la seconda.

La gara si apre, però, con i canestri delle “gregarie” Skoric e Moroni a cui rispondono Dotto, Keys, Laksa e Andrè per l’8-5 iniziale. Poi inizia lo show di Lucas che infila quattro triple di una bellezza indescrivibile e la Dinamo scappa sul più sette. Schio accorcia con Deshields (costretta ad un inusuale ruolo di ala grande) e Verona per il 18-24 del decimo.

Dopo aver subito troppo l’attacco avversario, le scledensi richiamate da un palpitante Dikaioulakos, stringono le maglie difensive: Sassari segna tre punti in altrettanti minuti e il Famila colpisce invece con le triple di Mestdagh che valgono il sorpasso sul 28-27. Anche Laksa punisce dall’arco ma le sarde non cedono di un millimetro e rientrano con Moroni, Arioli e la tripla di Shepard per la parità a quota 37. Gli ultimi punti ospiti sono firmati da Orazzo in lunetta e sono il preambolo di un break finale di 9-0 scledense concluso con il canestro in contropiede di Keys dopo la stoppata rifilata a Shepard: 50-41.

Lucas torna a macinare punti (otto, tutto suo l’avvio del terzo quarto sassarese) ma il Famila scappa in doppia cifra di vantaggio con la tripla di capitan Dotto e gli appoggi di Keys e Andrè. Un momento di appannamento permette a Shepard e Skoric un break di 6-0 che trova la risposta di Mestdagh e di una incontenibile Keys: 70-55 al trentesimo.

Nei primi minuti dell’ultimo periodo le padrone di casa non trovano più la via del canestro e le ospiti tornano sotto la doppia cifra di svantaggio con Lucas, Shepard e Moroni. Andrè e Deshields dalla lunetta sbloccano le orange mentre Keys e Laksa puniscono dalla distanza. Schio vola sul +20 mentre la partita si conclude con il punteggio finale di 85-69 per la dodicesima vittoria orange in altrettante partite di Techfind Serie A1.

Limonta Costa Masnaga - Virtus Segafredo Bologna 56 - 76

Bologna controlla la sfida con Costa Masnaga dal primo all'ultimo momento. Ottima partenza della Virtus Segafredo che aggira la 2-3 di Costa servendo sempre con puntualità e tempismo Turner nel pitturato (12 a metà gara per la USA). Costa tiene, guidata da Spreafico e dal buon impatto dalla panchina di Eleonora Villa, ma è sotto a metà gara: 34-43. Nella seconda metà di gara una scatenata Ciavarella dà il +13 a Bologna: l'allungo decisivo della squadra ospite nell'ultimo quarto quando Costa perde un po' la presa sul match, e la squadra di coach Lardo può sfruttare tutta la sua qualità, l'esperienza e la profondità, volando addirittura sul +20 finale: 56-76. Pazzesca Turner per le bolognesi, 24 punti e 22 rimbalzi; per Costa insospettabile top scorer Eleonora Villa con 13, in doppia cifra poi Spreafico e Jablonowski.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, serie A1 Femminile, 12a giornata: Famila Schio sa solo vincere

Today è in caricamento