Martedì, 9 Marzo 2021

Per l'ex pilota “Binotto dovrà lasciare la Ferrari": anche se ha un contratto blindato

Timo Glock, in un'intervista per la rivista austriaca Speed Week, afferma che l'attuale team principal della Ferrari, Mattia Binotto non rimarrà a lungo al timone della Rossa visto le ultime deludenti prestazioni

Timo Glock (FOTO ANSA)

Una struttura completamente nuova, una rivoluzione totale non soltanto a livello tecnico ma anche umano. Questo è quanto serve alla Ferrari secondo Timo Glock, che analizza le ultime deludenti prestazioni del team di Maranello in un'intervista rilasciata alla rivista austriaca Speed Week.

L'ex pilota tedesco, al volante in Formula 1 per sei stagioni, pensa che Mattia Binotto “dovrà lasciare la Ferrari”.

Per ora nonostante la profonda crisi che sta attraversando il team Ferrari, la posizione del team principal non è mai stata messa in dubbio.  

Ma Glock afferma che l'addio di Binotto è soltanto questione di tempo: "Ovviamente ha un contratto blindato. Di solito, visto quello che è successo, sarebbe stato abbastanza chiaro che se ne sarebbe dovuto andare. Per questo sono curioso di vedere per quanto tempo rimarrà".

Secondo Glock gli errori che hanno portato la Rossa a sprofondare nell'attuale baratro derivano dall'anno passato.

A suo avviso, la Ferrari starebbe ancora pagando le conseguenze dello scandalo motore del 2019. "Non ti fai un favore lavorando sulle zone grigie. Il rischio era alto e ora lo stanno pagando. Loro sono contenti per l'entrata in vigore delle nuove regole, ma la potenza del motore è la potenza del motore. Dovranno prima risolvere questo problema".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per l'ex pilota “Binotto dovrà lasciare la Ferrari": anche se ha un contratto blindato

Today è in caricamento