rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
L'analisi

È tornata la Juventus di Allegri: poco spettacolo, ma tanta concretezza

I bianconeri, dopo il ko di Napoli dello scorso 11 settembre, hanno conquistato sei vittorie ed un pareggio nelle ultime sette gare

Sei vittorie nelle ultime sette gare, di cui le ultime cinque consecutive. La Juventus, dopo un inizio di stagione complicato, è tornata a ruggire, rilanciando le proprio ambizioni sia in campionato che in Europa. I bianconeri, dal ko di Napoli dello scorso 11 settembre, hanno infatti saputo rialzare la testa, malgrado le assenze. Un cambio di rotta che porta la firma di Massimiliano Allegri, che nelle ultime settimane ha saputo blindare quella retroguardia ballerina delle prime uscite. E non a caso, nelle ultime tre gare con Chelsea, Torino e Roma (match, quest'ultimo, animato da mille polemiche arbitrali), sono arrivate tre vittorie sempre con il medesimo risultato: 1-0.

Juventus, atteggiamento da provinciale e difesa blindata

Proprio la fragilità difensiva era stata il tallone d'Achille della Juventus ad inizio stagione, con ben dieci reti subite nelle prime sei giornate di campionato. Un dato allarmante, al quale il tecnico bianconero ha posto riparo rilanciando il veterano Giorgio Chiellini ed optando, all'occorrenza, per la cara vecchia difesa a tre, come contro la Roma. Allegri, viste le difficoltà emerse nel segmento iniziale del torneo, ha poi deciso di abbassare in maniera sensibile il baricentro della propria squadra, affidandosi, in fase offensiva, agli strappi dei vari Chiesa, Cuadrado, Morata e Bernardeschi. Un atteggiamento "da provinciale", che nasconde forse la consapevolezza di non avere a disposizione una rosa dal tasso tecnico elevatissimo come negli anni passati.

E proprio tale atteggiamento non riesce ancora a convincere tutti sulla Juventus, ritenuta da molti un gradino sotto a Napoli, Milan e Inter nella corsa scudetto. Ma i risultati adesso, dopo le difficoltà iniziali, sono tornati a dare ragione ad Allegri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È tornata la Juventus di Allegri: poco spettacolo, ma tanta concretezza

Today è in caricamento