rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Calcio

Atalanta, sprazzi di vero Bakker

L'Atalanta si avvicina al passaggio del turno in Europa League da prima nel girone battendo lo Sturm Graz e pesca dal mazzo una nuova carta: Mitchel Bakker

E se servisse solo un po' di tempo in più? E' la domanda che da ieri circola a Bergamo dopo aver visto per la prima volta in campo dal primo minuto Mitchel Bakker. Gasperini lo ha schierato nella notte che ha portato l'Atalanta a passare il girone di Europa League, manca solo n punto in due partite per arrivare primi, poi lo ha elogiato nel post gara dimostrando fiducia in questo 23enne olandese che fino a oggi il campo lo aveva visto con il contagocce. 

Mitchel Bakker ricomincia da Atalanta-Sturm Graz

Cinque presenze in serie A per un totale di 46 minuti, mai più di 16 giri di lancette in campo di fila e un'avventura che secondo i rumors di mercato doveva già essere finita con le trattativa di gennaio che potevano, e forse possono ancora, portarlo via da Bergamo. Da ieri però potrebbe essere cambiato tutto perché il Bakker visto contro lo Sturm Graz è un giocatore di livello, che ha gamba, fisico e ispirazione per poter arare la fascia sinistra come piace a Gasperini. Lo fa già Ruggeri, ennesimo giovane talento lanciato dall'Atalanta, ma per essere competitivi su tre fronti non basta. 

Così Bakker può tornare molto utile e potrà esserlo ancora di più in futuro quando l'ambientamento sarà completato perché come ha spiegato Gasperini ieri, parla solo con gli olandesi, ma sta cominciando a interagire anche in italiano. Una volta caduta la barriera linguistica, Bakker potrà spiccare il volo, e non è solo una speranza perché il mancino cresciuto nell'Ajax, scelto dal PSG giovanissimo e poi volato a Leverkusen, tre club di altissimo livello, è un cristallo su cui la Dea ha investito dieci milioni e che ieri ha iniziato a dimostrare quanto potrebbe dare a questa squadra. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atalanta, sprazzi di vero Bakker

Today è in caricamento