Lunedì, 25 Ottobre 2021
Serie A

Genoa, Ballardini rischia l'esonero: pronto il sostituto

Il tecnico si gioca la permanenza sulla panchina nella gara con il Sassuolo: in caso di sconfitta c'è Liverani

Soltanto due punti nelle ultime quattro partite, appena cinque in tutto il campionato. È un avvio di stagione tutt'altro che indimenticabile per il Genoa, costretto a navigare nei bassifondi della classifica con appena una lunghezza di margine sulla zona retrocessione. Un rendimento che starebbe mettendo a rischio la permanenza sulla panchina di Davide Ballardini, con la nuova proprietà americana, subentrata nelle scorse settimane ad Enrico Preziosi, che avrebbe dato un ultimatum al tecnico.

Ballardini a rischio esonero, decisiva la gara con il Sassuolo

Ballardini, tornato alla guida dei liguri nel dicembre 2020 dopo le esperienze del 2010/2011, 2013 e 2017/2018, si giocherebbe infatti il posto nella partita contro il Sassuolo, in programma la prossima domenica allo stadio Ferraris. In caso di sconfitta, il club, che non ha ancora digerito il ko sul campo della Salernitana prima della sosta, sarebbe pronto a dare il benservito all'allenatore ravennate optando per un cambio di gestione tecnica. Un modo per cercare di scuotere la squadra, apparsa in difficoltà nelle ultime settimane.

Genoa, c'è Liverani se salta Ballardini

In caso di esonero, i rossoblù avrebbero già individuato il successore di Ballardini: Fabio Liverani. L'ex centrocampista, reduce dall'esperienza a Parma, dove è stato esonerato lo scorso 7 gennaio, è attualmente senza squadra ed accetterebbe la destinazione ligure con l'obiettivo di guidare la squadra alla salvezza. Per il tecnico si tratterebbe di un ritorno al Genoa, formazione che ha già allenato agli inizi della sua carriera nel 2013, prima di venire esonerato il 29 settembre dopo soltanto sette gare di campionato, durante le quali aveva raccolto una vittoria, un pareggio e cinque sconfitte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genoa, Ballardini rischia l'esonero: pronto il sostituto

Today è in caricamento