rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
La svolta

Cagliari, il capolavoro di Mazzarri: girone di ritorno da zona Champions

Già 15 i punti conquistati in otto gare dopo i 10 di tutto il girone di andata: i rossoblù volano verso la salvezza trascinati dal tecnico di San Vincenzo

Sembrava già spacciato, con un piede e mezzo ormai in Serie B. Squadra che non girava, risultati che non arrivavano ed una classifica che piangeva sempre più. Poi la svolta, con una risalita rapida, impetuosa, fino ad abbandonare la zona retrocessione. È un momento d'oro quello che sta vivendo il Cagliari, con l'ultima affermazione sul campo del Torino che ha permesso ai rossoblù di portarsi a +3 dalla terzultima posizione, oggi occupata dal Venezia. Impensabile fino ad appena poche settimane fa, con i sardi che, ai più, apparivano come tra i più seri candidati alla discesa all'inferno della B. Ma il lavoro di Walter Mazzarri, che nel corso della sua carriera si è già reso protagonista di alcuni "miracoli" sportivi (basti pensare all'incredibile salvezza conquistata sulla panchina della Reggina nella stagione 2006/2007), sta dando, eccome, i suoi frutti.

Serie A, si infiamma la lotta salvezza: ecco chi rischia di più

Cagliari, un girone di ritorno da Champions

Ultime cinque partite senza sconfitte, durante le quali ha raccolto due vittorie e tre pareggi, ed appena un ko nelle ultime otto. Sono numeri da zone alte della classifica quelli del Cagliari di questo inizio 2022, con i sardi che, in questo girone di ritorno, hanno raccolto la bellezza di 15 punti in otto gare. Un bottino che pone Joao Pedro e compagni al quarto posto insieme al Milan in questa speciale classifica, a sole tre lunghezze di distanza dal Napoli, squadra che ha fatto meglio di tutti dopo il giro di boa del torneo. Un ruolino di marcia incredibile, soprattutto se confrontato con quanto accaduto nella prima metà del campionato, con i rossoblù che avevano raccolto la miseria di 10 punti in tutto il girone di andata.

La svolta, con Mazzarri, arrivato sulla panchina del Cagliari dopo appena tre giornate in seguito all'esonero di Leonardo Semplici, non è stata immediata, anzi: il primo impatto, a livello di risultati, è stato negativo, tanto che in molti avevano messo in discussione la posizione del tecnico. Ma l'allenatore di San Vincenzo, abituato da sempre a sudare per costruirsi una carriera importante, non si è demoralizzato e, mattoncino dopo mattoncino, è riuscito a ridare un'identità alla squadra, che mai ha smesso di seguire i suoi dettami. E quanto seminato, adesso, sta dando i suoi frutti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cagliari, il capolavoro di Mazzarri: girone di ritorno da zona Champions

Today è in caricamento