rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Calcio

Cagliari nel baratro, Mazzarri ad un passo dall’esonero

Tre partite per salvare il Cagliari, ma alla guida dei sardi non ci sarà più Mazzarri sempre più vicino all’esonero, già scleto il nuovo allenatore

Il Cagliari ha deciso, per centrare la salvezza non si affiderà più a Walter Mazzarri. L’allenatore, subentrato a stagione in corso, non ha raggiunto l’obiettivo sperato e verrà esonerato forse già nelle prossime ore. L’allenamento odierno è stato annullato e dopo le riunioni e le ore di riflessioni di ieri, sembra essere l’ultimo e decisivo indizio per il cambio di guida tecnica. La panchina da qui alla fine dovrebbe essere assegnata ad Agostini, allenatore della Primavera, in vantaggio per il momento su Walter Zenga. 

L’avventura di Mazzarri al Cagliari

Walter Mazzarri si è seduto sulla panchina del Cagliari il 15 settembre scorso, scelto da Giulini al posto di Leonardo Semplici, esonerato dopo un inizio di campionato molto difficile. Il mister toscano aveva iniziato bene con la vittoria con la Samp all’esordio, poi però è stato inghiottito da una prima crisi con le quattro successive partite tutte perse e undici risultati di fila senza vittorie. Mazzarri però non si è dato per vinto, ha continuato a lavorare a testa bassa e sembrava essere riuscito a trovare la chiave per salvare la situazione. 

Il 2022 era infatti iniziato con due vittorie, ancora con la Sampdoria e poi con il Bologna, poi la sconfitta con la Roma e cinque partite con due vittorie e tre pareggi, uno scatto che sembrava poter condurre la nave in porto. Invece è stato l’inizio delll’incubo, nelle ultime otto partite di campionato Mazzarri ha perso otto volte, vincendo solo con il Sassuolo, e soprattutto andando ko in tutti gli scontri diretti: 0-2 con lo Spezia, 5-1 con l’Udinese e 1-0 con il Genoa.

Agostini nuovo allenatore del Cagliari per il dopo Mazzarri

Sabato scorso è arrivata l’ennesima giornata difficile con la sconfitta 2-1 in casa con il Verona e la contestazione dei tifosi. Sarà con ogni probabilità l’ultima gara di Mazzarri in Sardegna. Adesso tocca ad Agostini provare a centrare la salvezza. Il Cagliari ha tre punti di vantaggio sulla Salernitana che però deve giocare ancora stasera con l’Atalanta e poi il 5 maggio con il Venezia. Due gare da recuperare che faranno da preludio alla partita dell’anno: l’8 maggio si giocherà Salernitana-Cagliari, chi vince ha un piede in Serie A, chi perde scivolerà verso l’inferno. I sardi infatti dovranno poi affrontare l’Inter e il Venezia, la Salernitana invece affronterà Empoli e Udinese, anche il calendario sembra essere "nemico" per i rossoblu.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cagliari nel baratro, Mazzarri ad un passo dall’esonero

Today è in caricamento