rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Calcio

La Sampdoria ha 200 milioni di debiti, ma per ora è salva

La crisi della Sampdoria è profonda in campo e fuori, ma il Cda ha trovato il modo per evitare nel'immediato il fallimento. 

La Sampdoria è riuscita a chiudere l'accordo per la composizione negoziata, il tribunale di Genova ha accolto l'istanza presentata dal Cda blucerchiato. Un passo importantissimo per il presente del club ligure perché da qui al 6 maggio scatta la misura di protezione e nessun creditore potrà chiedere il fallimento della società, lo spauracchio che fa più paura. Ora per i blucerchiati ci sono 120 giorni di tempo in cui finire il campionato e sopattutto cercare l'unica vera via d'uscita da questa situazione: la cessione del club.

La Sampdoria è salva ma ha 200 milioni di debiti

Non sarà però facile trovare un acquirente, anche se nelle ultime settimane alcuni soggetti avrebbero mostrato interesse, non ultimo Zanetti con cui però ogni tipo di discorso sembra essere in stato embrionale. Chi arriverà alla Sampdoria infatti troverà una un'esposizione debitoria di circa 200 milioni di euro, una cifra enorme ma reale visto che è stata scritta sui documenti dello stesso tribunale. 

Serve quindi un investitore serio che possa immettere denaro, tanto, e soprattutto che convinca Massimo Ferrero a vendere immediatamente la Sampdoria. Per ora non è stato trovato ma non ci sono alternative a questo scenario, la cessione e il risanamento del bilacio è l'unica speranza per la i blucerhiati di restare nel calcio che conta. 

Nel frattempo la squadra, sconfitta per l'ennesima volta a Roma contro la Lazio, è piombata all'ultimo posto in serie A con soli 11 punti in 24 giornate, distante nove lunghezze dallo Spezia attualmente quartultimo. La salvezza è quasi impossibile, ma la vera partita adesso non si gioca in campo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Sampdoria ha 200 milioni di debiti, ma per ora è salva

Today è in caricamento