rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Champions League

Juventus, con il Chelsea è una disfatta: i bianconeri non sono una big d'Europa

A Stamford Bridge è andata in scena una partita senza storia, con la formazione di Allegri incapace di contrastare la supremazia inglese

Una disfatta. La Juventus, nella quinta giornata del girone H di Champions League, è stata travolta per 4-0 dal Chelsea e adesso, salvo ribaltoni negli ultimi novanta minuti, dovrà accontentarsi del secondo posto. Una prestazione anonima quella dei bianconeri, che, soprattutto nella ripresa, hanno mostrato di non essere all'altezza dei Blues, battuti nella gara di andata all'Allianz Stadium grazie ad una prova tutta difesa e contropiede. Stavolta, invece, è arrivata una serata no, che conferma, per l'ennesima volta in stagione, tutti i limiti della formazione di Massimiliano Allegri, in costante apnea quando si alza l'asticella della difficoltà.

Perché Pogba può tornare alla Juventus

Juventus, non sei all'altezza delle big d'Europa

Inutile nascondersi, malgrado qualcuno continui ancora ad accostare alla Juventus possibilità di vittoria finale della Champions, questa squadra non è all'altezza delle big d'Europa. Troppo ampio il divario dalle rivali, come emerso nella sfida di Stamford Bridge: il Chelsea ha mostrato di avere un altro ritmo, un'altra intensità, ma, soprattutto, un'altra qualità. Basti osservare le rispettive zone nevralgiche del campo: da una parte Jorginho e Kanté, dall'altra Locatelli e Bentancur. Un confronto impari, con il tandem inglese che ha annichilito quello juventino, incapace di costruire vere palle gol, eccezion fatta per quella capitata sui piedi di Alvaro Morata nel corso del primo tempo. Per non parlare di Rabiot, un fantasma a spasso per il campo per novanta minuti: Allegri, prima o poi, dovrà spiegarci questa sua infatuazione per il francese, il cui minutaggio è inversamente proporzionale alla qualità delle prestazioni.

Quella bianconera, ad oggi, è una squadra che non può porsi traguardi troppo ambiziosi: in campionato, con la vetta distante già 11 lunghezze, l'obiettivo massimo può essere quello di conquistare un posto tra le prime quattro, mentre in Champions tutto ciò che verrà oltre gli ottavi di finale sarà tanto di guadagnato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus, con il Chelsea è una disfatta: i bianconeri non sono una big d'Europa

Today è in caricamento