rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Calcio

Eriksen, addio all'Inter: ufficiale la rescissione del contratto

Il centrocampista danese, vittima di un malore lo scorso 12 giugno durante la partita Danimarca-Finlandia, non potrà continuare a giocare in Italia in seguito all'installazione del defibrillatore cardiaco

È ufficialmente terminata l'avventura di Christian Eriksen all'Inter. Il centrocampista, rimasto vittima di un malore lo scorso 12 giugno durante la gara Danimarca-Finlandia di Euro 2020, ha infatti rescisso consensualmente il contratto che lo legava ai nerazzurri. A darne l'annuncio la stessa società attraverso un comunicato ufficiale: "FC Internazionale Milano comunica di aver trovato un accordo per la rescissione consensuale del contratto di Christian Eriksen. Il Club e tutta la famiglia nerazzurra abbracciano il calciatore e gli augurano il meglio per il suo futuro. Anche se oggi le strade dell'Inter e di Christian si separano, resterà un legame forte e indissolubile. I momenti più belli, i gol e le vittorie, l'abbraccio dei tifosi fuori da San Siro nel celebrare lo Scudetto: tutto resterà sempre fissato nella storia nerazzurra".

Eriksen, addio all'Inter: le ipotesi per il futuro

In seguito al malore dello scorso giugno, ad Eriksen è stato installato un defibrillatore cardiaco che, secondo la normativa vigente, non gli consente di ottenere l'idoneità sportiva agonistica nel nostro Paese. Il danese, arrivato a Milano nel gennaio 2020, ha così dovuto interrompere il proprio matrimonio con l'Inter con un bilancio di sessanta presenze all'attivo ed otto reti segnate. Il giocatore, tuttavia, tornerà ancora a Milano ad inizio 2022 per salutare a San Siro tutti i tifosi interisti, che lo hanno sostenuto con affetto in questi mesi.

Eriksen, superata la grande paura, è adesso pronto a rimettersi in gioco: l'ipotesi più probabile, al momento, è quella di un ritorno in patria, magari con la maglia dell'Odense, che già gli ha aperto le porte per riprendere gli allenamenti. Le alternative sono l'Ajax, club nel quale il danese ha già giocato dal 2009 al 2013, o un ritorno in Premier League, campionato nel quale il centrocampista ha già militato per sei stagioni e mezzo con i colori del Tottenham.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eriksen, addio all'Inter: ufficiale la rescissione del contratto

Today è in caricamento