rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Calcio

Lecce e Cremonese preparano la festa: sabato possono andare in serie A

Sabato la penultima giornata. Dopo le retrocessioni di Pordenone e Crotone, si avvicinano i verdetti al vertice: i salentini ad un passo, i grigiorossi devono vincere e incrociare le dita

Sabato prossimo la serie scende in campo per la 37a giornata, la penultima, e potrebbe regalare altri verdetti, i più attesi: le due squadre promosse direttamente in A. Dopo le retrocessioni aritmetiche di Pordenone e Crotone, si preparano invece alla festa grande due piazze storiche del calcio italiano che al momento comandano in classifica: Lecce e Cremona.
Ecco le combinazioni possibili in classifica riassunte oggi dalla Gazzetta dello Sport in vista del penultimo turno di un campionato palpitante e ancora pieno di possibili sorprese.

Lecce, è quasi fattA

La strada per il Lecce di Marco Baroni, primo in classifica, sembra abbastanza spianata: sabato, però, deve fare il pieno a Vicenza, contro un avversario che si gioca l'ultima carta per non retrocedere direttamente in C.
Se i salentini vincessero al Menti, sarebbe serie A aritmetica. Ma Coda e soci potrebbero festeggiare anche in caso di pareggio. Questi dovrebbero essere, però, gli incroci dagli altri campi: pareggio tra Monza e Benevento e non vittoria del Brescia. Oppure: il Benevento vince, ma la Cremonese perde ed il Brescia non vince. Pugliesi in serie A anche perdendo, ma solo se Monza e Benevento pareggiano e Brescia e Pisa perdono.

Cremonese, vincere e sperare

I grigiorossi di Fabio Pecchia hanno complicato il loro finale di stagione perdendo lunedì scorso sul campo del retrocesso Crotone. Sabato sfideranno l’Ascoli in casa, in uno Zini vestito a festa e con la curva sud, quella del tifosi di casa, sold out già da due giorni. Per festeggiare la serie A, Ciofani e compagni dovranno vincere e sperare nel pareggio di Monza-Benevento e nelle sconfitte di Brescia e Pisa. Non è impossibile, ma resta un incrocio complesso. Se i grigiorossi non vogliono perdere uno storico ritorno in serie A (nella massima serie mancano da 26 anni, precisamente dal torneo 1995/1996, in mezzo ben 17 tornei di C1 e C2 tra il 2000 e il 2017), devono conquistare sei punti in 180'.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce e Cremonese preparano la festa: sabato possono andare in serie A

Today è in caricamento