rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Calcio

Cerri-La Gumina, chi sono i bomber che fanno volare il Como

La coppia della neopromossa ha segnato 8 reti in 12 giornate. La squadra di Gattuso non perde da sette giornate e con i loro gol è balzata in piena zona promozione

In due hanno segnato gli stessi gol del capocannoniere Coda, ma non hanno fretta di raggiungerlo in cima alla classifica marcatori. Che se il passo sarà ancora quello attuale, presto saranno lassù insieme. La doppia A del Como (vorrà dire qualcosa?): Alberto Cerri e Antonino La Gumina, ancora a segno in tandem, saliti a 4 gol ciascuno nella graduatoria dei bomber della B.

Chi sono i due attaccanti che spingono i lariani in piena zona promozione con 19 punti dopo dodici giornate e da sette turni consecutivi imbattuti?

CERRI

Fisico da giocatore di basket, il “pivot” di Parma, 25 anni, è arrivato in prestito dal Cagliari (pagato 10 milioni alla Vecchia Signora nel 2018). Parma, Juventus e poi i sardi lo stanno usando come un pacco postale. Parte, torna, riparte: Lanciano, Spal, Pescara, Perugia. E così la consacrazione viene ogni volta rinviata, anche se i numeri gli danno ragione: sono già 38 i gol da professionista tra A e B, compresi i 4 segnati finora (due su rigore, due di testa).

Sulla riva del Lago ha trovato però l’aria buona per tagliare il cordone ombelicale con il passato: ora l’ariete emiliano vuole la serie A, conquistata sul campo per non essere più lasciata. I sardi, che ora rischiano la B, non ci hanno creduto e adesso ne avrebbero bisogno. Crudele il calcio, a volte. Il Como se lo spupazza e torna a sognare. “Tutti si stanno dimostrando importanti in questa squadra - le parole di Cerri dopo l'ultima vittoria - . Il calore dei tifosi? Credo che alla gente piaccia vedere un giocatore che esce sfinito, dopo aver dato tutto. E devo dire che è una caratteristica che accomuna tutti. Stiamo dando tutto per questa maglia. Sono sempre più convinto del fatto che, ad oggi, non potevo fare scelta migliore la scorsa estate”.

LA GUMINA

Il palermitano Nino La Gumina, 25 anni, ha una storia diversa. Diventato il gioiello di casa, nel Palermo, dopo aver fatto tutta la trafila in rosanero, ha fruttato 9 milioni ai siciliani passando all’Empoli nel 2018. Due stagioni in Toscana con una retrocessione dalla A alla B. Dura imporsi se le cose non vanno. La Samp lo prende in prestito e lo riscatta (6 milioni), ma non ci ha ancora mai creduto davvero: nemmeno dieci presenze in blucerchiato in un anno e mezzo, fino al prestito al Como della scorsa estate. Anche La Gumina ha deciso di prendere in mano la sua carriera in riva al Lago. I suoi 4 gol, quasi tutti segnati dal cuore dell’area, da vero rapace, sono forse solo l’inizio. Da ragazzino lo paragonavano a Ciro Immobile. Presto Nino andrà a sfidare il bomber della Nazionale sui campi della A. Con la maglia del Como?

Ah, Jack Gattuso non ha solo la coppia d’oro in attacco: dietro Cerri e La Gumina occhio a Gliozzi e Bellemo, entrambi a quota 3.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerri-La Gumina, chi sono i bomber che fanno volare il Como

Today è in caricamento