rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
L'analisi

Coppa Italia, Milan-Lazio: cosa deve temere il Diavolo dei biancocelesti

I rossoneri, galvanizzati dalla vittoria nel derby di campionato contro l'Inter, cercano il pass per la semifinale

A caccia della semifinale. Il Milan, dopo aver superato per 2-1 l'Inter nel derby scudetto in campionato, cerca un posto tra le prime quattro in Coppa Italia, dove, nei quarti, affronterà a San Siro la Lazio di Maurizio Sarri (gara in programma mercoledì 9 febbraio alle 21). Un match in cui i rossoneri partono con i favori del pronostico, ma che non sarà privo di insidie: i biancocelesti, nelle ultime settimane, hanno infatti mostrato una crescita importante, espugnando nell'ultimo impegno per 0-3 il difficile campo della Fiorentina. E al Meazza Immobile e compagni proveranno il colpaccio.

Coppa Italia, quarti di finale: dove vedere tutte le partite in diretta tv (Mediaset) e streaming

Milan, tre cose da temere della Lazio

Le incursioni di Milinkovic-Savic

È uno dei centrocampi più forti del nostro campionato, estremamente pericoloso quando si getta in avanti. A testimoniarlo i numeri: Milinkovic-Savic, in stagione, ha già trovato la via della rete otto volte, confermando di avere uno stretto feeling con il gol. Il gioco di Maurizio Sarri ne valorizza al meglio le caratteristiche, con il serbo che sfrutta alla perfezione le sue doti di incursore per fare male agli avversari.

Il fiuto del gol di Immobile

Spesso criticato quando indossa la maglia della Nazionale, Ciro Immobile, per la Lazio, è una certezza. In stagione, tra campionato, Coppa Italia ed Europa League, sono già 22 le reti segnate in 27 presenze: numeri da capogiro, che costringeranno la retroguardia rossonera a non concedersi neanche un attimo di distrazione.

Gli esterni d'attacco

Da sempre gli esterni offensivi sono una delle armi sfruttate meglio dalle squadre di Sarri, che alla Lazio, in quel ruolo, ha trovato elementi di primo piano come Pedro, Felipe Anderson e Zaccagni. Dopo un rendimento caratterizzato da qualche alto e basso di troppo, le ali biancocelesti, nelle ultime settimane, sembrano aver assimilato gli schemi richiesti dal tecnico. E a San Siro tenteranno di far male ai rossoneri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia, Milan-Lazio: cosa deve temere il Diavolo dei biancocelesti

Today è in caricamento