rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Calcio

Coppa Italia, Venezia - Ternana 3-1: lagunari agli ottavi contro l'Atalanta

La squadra di Zanetti passa il turno in un giorno speciale: oggi il club festeggia i suoi 114 anni dalla fondazione. "Questa è una società giovane che sta cercando di far si che una città meravigliosa e conosciuta in tutto il mondo abbia una squadra di calcio all’altezza del suo blasone". A Bergamo si gioca il 12 gennaio

Il Venezia piega una buona Ternana (3-1) e vola agli ottavi di Coppa Italia. Trova, il prossimo 12 gennaio, l'Atalanta di Gasperini al Gewiss Stadium di Bergamo. Altra tappa di prestigio per i lagunari di Zanetti, che viaggiano in media punti per la salvezza e si confermano nel tabellone di Coppa alla prima stagione di A dopo una lunga assenza.

Equilibrio e qualche sbadiglio nel primo tempo, con le Fere in vantaggio a sorpresa dopo 3' con Pettinari (gol annullato dal Var). Il secondo tempo è tutta un'altra storia: il Venezia, imbottito di seconde linee, la sblocca con Heymans. Pettinari trova ancora il gol all'8', stavolta regolare, e pareggia per gli umbri. Il Venezia soffre e trema, ma riesce a rimettere la freccia al 21' con Crnigoj e a chiudere i conti con Forte al 36'. 

Il commento di Zanetti


Il tecnico del Venezia, Paolo Zanetti, soddisfatto a fine partita: “Ho avuto buone indicazioni da chi ha giocato oggi, e questo tenendo conto che davanti avevamo una squadra organizzata, che sta facendo un buon campionato. Stimo Lucarelli come allenatore, e la sua è una squadra costruita bene, con individualità importanti per la Serie B. Abbiamo commesso qualche errore che potevamo evitare, ma lo spirito generale è stato buono, abbiamo vinto la partita e passato il turno gestendo un match che, a mio avviso, abbiamo interpretato ottimamente. Oggi abbiamo festeggiato nel migliore dei modi i 114 anni del Club. Questa è una società giovane ma che sta lavorando per mantenersi ad alto livello, e soprattutto che sta cercando di far si che una città meravigliosa e conosciuta in tutto il mondo come Venezia abbia una squadra di calcio all’altezza del suo blasone. Mantenere la Serie A per noi sarebbe un risultato meraviglioso, forse anche più di quello dell’anno scorso, e questo è ovviamente il nostro obiettivo. Ho avuto buone indicazioni anche dai singoli, ma sono soprattutto soddisfatto della mentalità. Ho visto i ragazzi agire come un collettivo e aiutarsi l’un l’altro. Era giusto far giocare chi aspettava il proprio momento, ed allo stesso tempo è stata anche l’occasione per permettere di fare un po’ di esperienza ai più giovani. Da domani la nostra testa sarà già a Genova, ad una trasferta dura in uno stadio bellissimo, e che dovremo preparare al meglio”.

Il tabellino

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Mazzocchi, Svoboda, Modolo, Schnegg; Fiordilino (Dal 46° Tessmann), Peretz (Dal 60° Kiyine), Bjarkason (Dal 60°Crnigoj) ; Heymans (Dal 60° Johnsen); Forte, Sigurdsson (Dal 76° de Vries). Allenatore: Paolo Zanetti.

TERNANA (4-2-3-1): Krapikas (Dal 83° Vitali); Ghiringhelli, Boben, Kontek, Celli (Dal 38° Diakite); Defendi (Dal 83° Nesta), Salzano; Mazzocchi, Proietti (Dal 75° Diakite), Peralta; Pettinari (Dal 83° Mazza). Allenatore: Cristiano Lucarelli.

Marcatori 1' s.t. Heymans (V), 8' s.t. Pettinari (T), 21' s.t. Crnigoj (V), 36' s.t. Forte (V).

Arbitro: Minelli di Varese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia, Venezia - Ternana 3-1: lagunari agli ottavi contro l'Atalanta

Today è in caricamento