rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
L'analisi

Milan, e ora? È crisi, soltanto uno l'obiettivo rimasto

Rossoneri travolti dalla Lazio, lo scudetto adesso è una chimera

Il secco 3-0 subìto in Supercoppa contro l'Inter lo aveva confermato, il pesantissimo 4-0 in campionato contro la Lazio lo ha ribadito: il Milan è in crisi, in crisi nera. I rossoneri, nelle ultime settimane, sembrano aver smarrito la bussola, mostrando una fragilità preoccupante, a livello mentale e a livello difensivo: ben tredici le reti subite in queste prime sei gare del 2023, decisamente troppe per chi ha certe aspirazioni. E adesso, con il ko dell'Olimpico contro la formazione di Maurizio Sarri, il discorso scudetto può dirsi ormai praticamente andato: 12 i punti che separano Tonali e compagni dal Napoli capolista, probabilmente troppi per pensare a quella che sarebbe un'incredibile rimonta nel girone di ritorno. Anche perché questo Milan non sembra davvero avere le carte in regola per fare una seconda parte di campionato praticamente perfetta.

Milan, quando rientra Ibrahimovic: la possibile data

Ma il Milan, oltre a quello scudetto, ha perso ormai altri due degli obiettivi stagionali: la Supercoppa Italiana, come detto, ma anche la Coppa Italia, competizione nella quale il Diavolo è stato eliminato già agli ottavi di finale dal Torino in una gara gettata via, giocata in buona parte in superiorità numerica. A testimonianza dei limiti, grossi, emersi in questa fase di stagione. Gli uomini di Pioli, al momento, rimangono quindi in corsa per un unico trofeo, la Champions League. Davvero difficile, tuttavia, pensare che i rossoneri possano spingersi fino in fondo alla competizione: in campo europeo, l'obiettivo è quello di tentare di andare il più avanti possibile, anche se già agli ottavi il Milan dovrà vedersela con l'ostico Tottenham di Antonio Conte.

Ed allora, realisticamente, il vero ed unico obiettivo non può quindi che essere quello di terminare il campionato nelle prime quattro posizioni, così da garantirsi l'accesso alla prossima edizione della Champions League: fattore imprescindibile per tanti motivi, a partire da quello economico. Per il resto i sogni di gloria, per quest'annata, sono ormai già tramontati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan, e ora? È crisi, soltanto uno l'obiettivo rimasto

Today è in caricamento