rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Calcio

Cristiano Ronaldo al Barcellona? Pesce di...dicembre, ma anche no

Risale al 28 dicembre la "fake news" divulgata per scherzo legata ad un interessamento del Barcellona per CR7. Eppure, il malcontento del portoghese a Manchester potrebbe clamorosamente aprire la pista che lo porterebbe in blaugrana

La notizia era rimbalzata dalla Spagna una quindicina di giorni fa. Una bomba di mercato dai contorni clamorosi, considerando che il protagonista della news, Cristiano Ronaldo, avrebbe manifestato il desiderio di lasciare Manchester a pochi mesi dal suo arrivo per vivere a casa di Lionel Messi, “circondato” dai palloni d’oro del suo rivale argentino. Che, peraltro, contattato da quel Gerard Piqué regista occulto dell’operazione, si era detto disponibile a concedere a CR7 la sua sontuosa dimora a patto che il portoghese “Si fosse preso cura dei suoi trofei e non ne portasse via qualcuno”.
Peccato che la gustosa indiscrezione – condita da convincenti virgolettati dei diretti interessati - non fosse altro che un diabolico scherzo maturato il 28 dicembre, giorno della “inocentada” (altresì conosciuto come “El Dia de Los Santos Inocentes”), che in Spagna equivale al nostro 1° Aprile. Ricorrenza sentita dalle popolazioni iberiche ma anche da quelle latino americane, che trova spesso la sponda delle testate giornalistiche – in questo caso del “Mundo Deportivo” - le quali non mancano di partecipare sparando news volutamente “fake” ma di indiscutibile impatto mediatico.

Eppure, incredibile dictu, la burla che ha movimentato gli ultimi giorni del 2021 potrebbe avere un fondo di verità. Risale infatti alle ultime ore l’indiscrezione legata ai reiterati mal di pancia del campione portoghese a Manchester, evidentemente poco soddisfatto del rendimento dei Red Devils, del mercato e delle decisioni a livello dirigenziale, tra cui quella di cambiare tecnico in corsa sostituendo Solskjaer con Rangnick. Ronaldo non ha fatto mancare il suo apporto allo United, fatto tra l’altro di 14 centri in 29 presenze, sebbene nel complesso il suo rendimento sia stato divisivo suscitando soddisfazione e critiche in egual misura tra tifosi ed addetti ai lavori.

Da qui, la presunta richiesta di sondare il mercato, fatta da CR7 al suo agente Jorge Mendes, al fine di valutare un nuovo, clamoroso trasferimento. Con direzione Liga, a quanto sembra, ma nella lista delle eventuali pretendenti ci sarebbe anche il Barcellona del presidente Laporta, che nonostante i conclamati problemi economici del club non ha smarrito l’ottimismo e rilancia il proposito di regalare ai tifosi blaugrana qualche pezzo da novanta. Che sia proprio lo “scippo” di Ronaldo agli acerrimi rivali del Real, con la cui casacca il portoghese ha scritto pagine zeppe di vittorie e record, l’obiettivo del Barça? Difficile da capire, ma di certo le verità incontrovertibili sono tre: CR7 ha un contratto in scadenza a giugno 2023, vuole chiudere in bellezza vincendo e, per citare George Bernard Shaw, “un modo di scherzare è dire la verità: è lo scherzo più divertente al mondo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cristiano Ronaldo al Barcellona? Pesce di...dicembre, ma anche no

Today è in caricamento