rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Calcio

Cristiano Ronaldo fa causa alla Juventus: chiesti 19,9 milioni

Il fuoriclasse portoghese ha deciso di muoversi per vie legali per recuperare gli emolumenti congelati durante il Covid

Non c'è pace per la Juventus. I bianconeri, già alle prese con il caso Pogba (il centrocampista francese è stato trovato positivo al testosterone in seguito ad un controllo antidoping effettuato in occasione della partita contro l'Udinese dello scorso 20 agosto) e la richiesta di risarcimento economico presentata dall'ex Leonardo Bonucci, che accusa il club di "danni di natura professionale e d'immagine", deve fare i conti anche con la grana Cristiano Ronaldo. Il fuoriclasse portoghese, che milita oggi in Arabia Saudita con la maglia dell'Al Nassr, ha infatti deciso di agire per via legali per recuperare gli emolumenti lasciati in sospeso nel periodo del Covid. Nello specifico, si tratta di una somma di 19,9 milioni di euro netti.

La Juventus, in epoca Covid, effettuò due manovre stipendi: la prima, nel 2020, fu collegiale e riguardo il gruppo squadra e l'allenatore Maurizio Sarri, mentre la seconda, nel 2021, fu discussa singolarmente con ogni calciatore attraverso l'entourage. Nella “scrittura integrativa” che la Juventus propose all'attaccante per differire i suoi emolumenti, l'ex ds Fabio Paratici annotava "Gli accordi assunti… ci impegnano a consegnarvi entro il 31/07/2021 l'Accordo premio integrativo ritrascritto sui moduli federali ad oggi non disponibili". L'accordo trascritto sui moduli federali, tuttavia, non è mai arrivato a CR7, che adesso vuole utilizzarlo come carta per avviare un'azione legale contro il club bianconero ritenuto inadempiente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cristiano Ronaldo fa causa alla Juventus: chiesti 19,9 milioni

Today è in caricamento