rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Calcio

Telenovela Vlahovic: quale sarà, alla fine, la sua scelta

L'attaccante serbo, in cima alle preferenze di molti top club, lascerà con ogni probabilità Firenze a giugno. Serie A o Liga le destinazioni più probabili

Amato e ripudiato, sopportato e perdonato, corteggiato e bramato. Dusan Vlahovic, insomma, è un tipo da emozioni forti. Le stesse che suscita quando, in mezzo al campo, spedisce nel sacco palloni con ineffabile facilità. Normale, pertanto, che sull’attaccante serbo – il quale a fine mese compirà ventidue anni – si siano riversate le attenzioni di parecchi club europei, attratti dalla possibilità di assicurarsi le prestazioni di un giocatore che, sulla carta, potrebbe contendere al suo pari età Haland la palma di miglior “nueve” del decennio appena iniziato. Intanto, tra dichiarazioni sibilline, chiamate non risposte, appuntamenti saltati ed indiscrezioni assortite, c’è sempre il bomber di Belgrado al centro di un mercato che giorno dopo giorno, lo vede come fulcro attorno al quale ruotano i destini di molti “colleghi” e di tante trattative collegate, direttamente o indirettamente, alla sua futura destinazione. Il campo delle ipotesi è, comunque, ben definito: se andrà, quando andrà?

Partenza a Gennaio: 15%

E’ un eventualità legata ad una mossa decisa di uno dei club di primissima fascia. L’ultimo assalto dell’Arsenal (peraltro con una robusta offerta, soldi più cartellino di Torreira che fa lievitare la valutazione ad una settantina di milioni) non avrà probabilmente sviluppi, esattamente come accaduto a novembre quando i “Gunners” provarono senza riscontro ad approcciare l’entourage del calciatore. La sensazione è che Vlahovic attenda uno dei top club di Liga o Serie A – preferiti probabilmente alla Premier – che al momento però restano alla finestra, in attesa di sferrare un attacco in estate quando disporranno di liquidità per soddisfare le richieste delle società viola.

Partenza a Giugno: 80%

E’ con ogni probabilità la soluzione più percorribile, anche alla luce degli sviluppi delle trattative che riguardano alcuni “big” i quali potrebbero cambiare casacca liberando “slot” in alcuni organici di club ambiziosi. Permetterebbe a Vlahovic di completare la stagione in viola – con l’annesso sogno di regalare a Firenze un ingresso in Europa – ed anche di disporre di un notevole ventaglio di opzioni in merito alla scelta della sua destinazione. Juventus, in Italia, ma anche Manchester City in Premier League, senza dimenticare un Real Madrid – con cui la Fiorentina è già in affari – che potrebbe velocizzare l’operazione del post Benzema.

Partenza a fine contratto: 1%

Sarebbe la soluzione che sicuramente garantirebbe al giocatore il miglior contratto, svincolandosi a parametro zero e permettendo così ai club di riversare le risorse economiche solo sull’ingaggio, peraltro da proporre – e da far firmare - tra poco meno di un anno, cioè a gennaio 2023. Ipotesi, però, che lascerebbe la Fiorentina a bocca asciutta, senza cioè poter monetizzare la cessione del suo gioiello, cosa che complicherebbe oltremodo il reperimento di adeguate risorse economiche per trovare un erede in grado di raccoglierne degnamente l’eredità. Altamente improbabile, quindi, pensare ad un Vlahovic in viola fino al termine del campionato 2022/2023.

Prolungamento del contratto: 4%

Quel “Un compromesso con lui? Mai dire mai” lascia aperta la porta ad un clamoroso epilogo, rappresentato dall’autografo in calce al rinnovo contrattuale restato sulla scrivania del presidente Commisso già da quest’estate. Un foglio con una proposta da 4 milioni per il primo anno, per poi salire fino a 5 negli altri 3, ma rifiutata dall’entourage dell’attaccante che avrebbe – stando alle indiscrezioni – richiesto un ulteriore ritocco dell’ingaggio oltre ad un aumento delle commissioni ed una percentuale sulla rivendita del giocatore. Se anche quel “Mai dire Mai” poco – o nulla – si addice alla volontà della dirigenza di assecondare tali richieste, un avvicinamento tra le parti è ancora contemplabile nel novero delle ipotesi percorribili - seppur remote - che porterebbero Vlahovic in pole position per ricoprire il ruolo di “uomo dei record” nella storia dei goleador gigliati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telenovela Vlahovic: quale sarà, alla fine, la sua scelta

Today è in caricamento