rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Calcio

Erling Haaland nella storia della Premier: battuti Cole e Shearer

L'attaccante del Manchester City ha ritoccato il record di reti segnate in un unico torneo, salendo a quota 35 e superando così gli attaccanti di Blackburn e Newcastle, che si erano fermati a 34

Alla fine avevano ragione i bookmakers britannici. Meglio far scommettere sulla data in cui Erling Haaland polverizzerà qualche record esistente, piuttosto che sulla possibilità che l’attaccante scandinavo riesca a ritoccare primati. E così, per il cyborg norvegese è arrivato anche il prestigioso riconoscimento come miglior bomber di sempre in una sola stagione di Premier League: il sigillo numero 35 nella serie A inglese si è materializzato con la rete del raddoppio nel match vinto dal Manchester City sul West Ham. Ed è il gol che fa scalare in seconda posizione due leggende del calcio d’oltremanica come Andrew Cole ed Alan Shearer, che nel biennio 1993/95 - con le maglie di Blackburn e Newcastle - vinsero la classifica cannonieri una volta per uno con 34 reti. Con la differenza che, trent’anni fa, la Premier contemplava ben 42 partite, contro le 38 attuali, e peraltro l’attaccante della squadra di Guardiola ne ha impiegate appena 33 per riuscire nell’impresa.

Il “pasillo” concesso ad Haaland da tutta la squadra al termine della sfida contro gli Hammers, al momento di fare rientro negli spogliatoi, è comprensivo anche di un altro primato eguagliato dal non ancora ventitreenne attaccante nato a Leeds. Che qualche giorno fa era infatti andato a bersaglio contro il Fulham arrivando a quota 50 gol nella stagione 2022/2023: erano quasi cento anni, per la precisione dal 1931, che un giocatore militante in una squadra inglese non riusciva a toccare tale vetta in un unico anno agonistico. “A quei tempi Churchill non era ancora diventato primo ministro”, ha scherzato Guardiola, che si coccola il suo bomber le cui prodezze saranno un valore aggiunto nella rincorsa ai scudetto e Champions.

Con un coefficiente realizzativo che continua a restare sopra lo 0,80 gol/partita, Haaland si appresta così a vivere un finale di stagione all’insegna delle reti segnate. Ed anche a cominciare a riempire la sua bacheca – per ora fornitissima di primati e riconoscimenti individuali – di trofei importanti con la maglia del club che lo ha ingaggiato a peso d’oro. Continuando nel contempo ad avvicinare nuovi record, per cui – effettivamente – l’incognita è davvero rappresentata solo dal tempo impiegato per ritoccarli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erling Haaland nella storia della Premier: battuti Cole e Shearer

Today è in caricamento